,,
Virgilio Sport SPORT

Inter, i numeri della fuga scudetto: Lukaku vede le leggende nerazzurre

Nel recupero contro il Sassuolo la squadra di Antonio Conte può ipotecare un titolo atteso da undici anni: il bomber belga è il trascinatore, tanti i record nel mirino.

Il recupero contro il Sassuolo in programma mercoledì 7 aprile alle 18.45 potrebbe far iniziare in casa Inter il conto alla rovescia verso lo scudetto numero 19 della storia nerazzurra.

Nel weekend pasquale, infatti, vincendo a Bologna la squadra di Antonio Conte ha allungato ulteriormente sul Milan secondo in classifica e distante adesso otto punti, di fatto nove considerando il vantaggio negli scontri diretti in virtù della sconfitta subita all’andata per 2-1 compensata dal 3-0 del derby di ritorno.

In caso di successo sul Sassuolo, quindi, l’Inter salirebbe a +11 con nove partite da disputare, qualcosa di molto simile ad un’ipoteca anche alla luce del ben diverso momento psico-fisico attraversato dalle due squadre.

Al “Dall’Ara” l’Inter ha conquistato la nona vittoria consecutiva, striscia che in casa nerazzurra non si registrava addirittura dal 2007, quando la squadra allora allenata da Roberto Mancini fissò la striscia tuttora record di 17 successi di fila.

L’Inter è anche diventata la terza squadra nella storia della Serie A a vincere le prime nove partite del girone di ritorno, dopo il Milan del 1990 e la Juventus del 2018: Conte può però toccare ferro, visto che 31 anni fa i rossoneri di Arrigo Sacchi non conquistarono poi il titolo che finì al Napoli al termine di un appassionante e polemico testa a testa.

Ottimo anche il rendimento in trasferta perché a Bologna è arrivata la vittoria esterna consecutiva numero cinque: non si tratta però ancora del record della gestione Conte, che mise in fila sette successi lontano da San Siro nell’autunno 2019.

Neppure un vincente come Antonio Conte poteva immaginare uno scenario del genere non più tardi dello scorso gennaio, quando lo scialbo 0-0 sul campo dell’Udinese, con tanto di espulsione finale per proteste del tecnico salentino, l’Inter non riuscì ad approfittare della sconfitta casalinga del Milan contro l’Atalanta vedendo svanire la possibilità di conquistare il titolo d’inverno.

Il Sassuolo peraltro non è un avversario qualsiasi per l’Inter, che nella gara d’andata del 28 novembre disputò al Mapei Stadium una delle migliori partite della stagione, pochi giorni prma dell’eliminazione dalla Champions League, ma che contro i neroverdi nello scorso campionato subì una cocente sconfitta casalinga che fece sfumare il sogno di tenere testa fino alla fine alla Juventus di Maurizio Sarri.

Autentico trascinatore dell’Inter è Romelu Lukaku, che a Bologna ha toccato quota 20 gol in campionato per la seconda stagione consecutiva. Il bomber belga è il settimo giocatore a riuscire in quest’impresa nella storia dell’Inter. Prima di lui tanti nomi illustri, da Mauro Icardi a Christian Vieri fino a Roberto Boninsegna, Istvan Nyers e Amadeo Amadei, oltre alla leggenda Giuseppe Meazza.

OMNISPORT | 06-04-2021 14:03

Inter, i numeri della fuga scudetto: Lukaku vede le leggende nerazzurre Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...