,,
Virgilio Sport SPORT

Inter in fuga, da Antonio Conte frecciata alla società

L'allenatore salentino inizia a parlare di scudetto dopo la vittoria di Bologna: "Il progetto era triennale e qualcosa è cambiato in corso d'opera, ma ci stiamo dimostrando più forti di tutto".

Un’altra vittoria per 1-0, sofferta come contro l’Atalanta, per avvicinare il traguardo.

L’Inter sa solo vincere e grazie al nono successo consecutivo, ottenuto sul campo del Bologna, allunga ulteriormente sul Milan bloccato dalla Sampdoria e sulla Juventus salvatisi in extremis nel derby e superata al terzo posto dall’Atalanta.

Ora sono otto i punti di vantaggio che i nerazzurri possono vantare sui rossoneri, ma il margine potrebbe salire a undici punti mercoledì sera dopo il recupero contro il Sassuolo.

Ce n’è abbastanza anche per far sbilanciare Antonio Conte, che ha parlato ai microfoni di ‘Sky Sport’ al termine della partita del “Dall’Ara”: “È inevitabile che man mano che ci si avvicina alla fine ogni vittoria diventi pesante. Oggi vincere su questo campo è stato un grande passo in avanti. Non era semplice dopo la pausa per le Nazionali. Adesso pensiamo al Sassuolo che sarà un’altra tappa fondamentale. Sta a noi meritarci questo primo posto, non abbiamo fatto assolutamente niente”.

Non è passato inosservato l’abbraccio a fine gara tra Conte, il team manager Gabriele Oriali e la squadra: “Penso si sia creato qualcosa di veramente bello tra me, lo staff e i calciatori – ha aggiunto Conte – Tutti diamo tutto per l’Inter e lo sanno, per questo si è creata questa simbiosi. Ora sarebbe bello portare qualcosa di importante in una stagione non facile e dare una soddisfazione ai tifosi dopo tanti anni”

Il traguardo è quindi vicino e Conte può voltarsi indietro ripensando all’inizio della propria avventura all’Inter, ma anche alle difficoltà societarie sopraggiunte nel corso di questa stagione, alle quali il tecnico salentino aveva fatto riferimento dopo l’eliminazione dalla Coppa Italia, nell’unico momento di difficoltà finora incontrato nel 2021, e alle quali ha fatto nuovamente accenno dopo Bologna:

“L’Inter mi ha chiamato per cambiare la storia degli ultimi anni. L’obiettivo era iriuscire a vincere n tre anni o a costruire qualcosa di credibile e dare orgoglio ai tifosi. Alcune cose sono cambiate dall’avvio del percorso, ma dobbiamo rimanere concentrati sul lavoro e pensare ad incidere dove possiamo farlo. Così stanno facendo i ragazzi, quello che succede all’esterno ci deve interessare, ma non possiamo influire”.

OMNISPORT | 03-04-2021 23:58

Inter in fuga, da Antonio Conte frecciata alla società Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...