Virgilio Sport

Inter in ansia, tutti i numeri della crisi di Lautaro Martinez

Terzo rigore fallito su gli ultimi sei calciati, il gol che non arriva, il Toro sta attraversando un momento di grave crisi. Inzaghi valuta tutte le opzioni.

Pubblicato:

L’Inter ha chiuso il Derby con un punto e tanto amaro in bocca. Diverse le palle gol sprecate dai nerazzurri, in particolare con protagonista Lautaro Martinez. L’argentino sta attraversando un momento decisamente difficile.

Inter, problemi dagli 11 metri per Lautaro Martinez

Dopo aver concesso ad Hakan Calhanoglu di calciare il primo rigore (segnato), Lautaro Martinez si è presentato sul dischetto del rigore per il secondo penalty a favore dell’Inter nel corso del Derby. La sua conclusione è stata intercettata da Ciprian Tatarusanu. Un errore pesante per l’argentino, non il primo. Prendendo in considerazione gli ultimi sei rigori tentati, Lautaro Martinez ne ha segnati solo tre. Una media decisamente negativa che conferma come l’argentino non sia affatto sereno. Forse Simone Inzaghi potrebbe anche prendere in considerazione di dare ad altri la possibilità di calciare i rigori. Nella rosa nerazzurra ci sono diversi rigoristi di grande abilità, da Edin Dzeko (già rigorista) allo stesso Hakan Calhanoglu che, contro la sua ex squadra, si è dimostrato glaciale dagli 11 metri.

All’Inter mancano i gol di Lautaro Martinez

Da diverso tempo, Lautaro Martinez ha le polveri bagnate. Il gol non arriva. Tante le palle gol divorate e anche un pizzico di sfortuna con qualche palo di troppo. I numeri non mentono: il Toro non segna da oltre un mese. L’ultima rete, tra l’altro su rigore, è arrivata lo scorso 2 ottobre nella sfida vinta sul campo del Sassuolo. Per trovare l’ultimo gol su azione di Lautaro Martinez bisogna tornare indietro di circa un mese e mezzo: in rete (di destro) contro l’Atalanta, a San Siro. Dopo un avvio straordinario (cinque reti), l’argentino si è bloccato completamente. Un problema per Simone Inzaghi che conta molto sul fatturato del Toro (17 gol in Serie A lo scorso anno). Il paragone con la stagione 2020/21 è inevitabile. Con Rumelu Lukaku al fianco, Lautaro Martinez aveva più spazio e meno pressione. Oggi, complice anche il rinnovo del contratto a cifre importanti, non può più permettersi di sbagliare.

Inter, le alternative a Lautaro Martinez

La pausa per le nazionali potrebbe permettere a Lautaro Martinez di ritrovare un po’ di serenità e, contemporaneamente, a Simone Inzaghi si studiare qualche soluzione alternativa per rendere l’attacco più efficace. Il tecnico nerazzurro continua a ribadire di essere soddisfatto del rendimento dell’argentino, sicuro che il gol, prima o poi, arriverà. Tuttavia, non è da escludere che possa anche decidere di provare a puntare su qualcun altro da affiancare a Edin Dzeko. Joaquin Correa, dopo aver risolto i propri problemi fisici, scalpita per poter giocare con più continuità e c’è un Alexis Sanchez che, nelle ultime uscite, ha confermato di essere in grande spolvero. L’Inter, nel prossimo turno di campionato, se la vedrà con il Napoli di Luciano Spalletti. Una gara da vincere a tutti i costi per tentare di rientrare nel giro Scudetto. Avere il vero Lautaro Martinez è vitale per le ambizioni nerazzurre.

Tags:

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...