Virgilio Sport

Inter, Inzaghi: "Siamo imbattibili o indeboliti a giorni alterni per voi, la Juve ha un grosso vantaggio"

Il tecnico nerazzurro non è sorpreso dalla rinascita dei bianconeri, ricorda che Allegri non ha le coppe e spiega perchè ha annullato il ritiro

25-11-2023 12:49

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

Specchio delle mie brame, è l’Inter la squadra più forte del reame? La risposta, almeno parziale, potrebbe arrivare domani sera all’Allianz Stadium. Battere la Juve a casa sua avrebbe la triplice valenza di confermarsi capolista, allungare sulle rivali e ridimensionare i bianconeri. Un’occasione quasi irripetibile ma Simone Inzaghi non fa proclami e invita alla prudenza.

Inter, Inzaghi ironico sui commenti sulla sua squadra

Le due migliori difese contro ma non solo, anche tanti goleador tra i difensori tra Juve e Inter: “Sarà una partita stimolante, sappiamo tutti che significa questa partita, sono due squadre che stanno difendendo bene, che hanno moduli simili e potrebbero decidere gli scontri individuali. La Juve così vicino non mi sorprende, ha un’ottima squadra e ha più tempo per preparare le gare e sappiamo che è un grosso vantaggio. Chiaramente non farei cambio e penso che anche Allegri vorrebbe giocarle le coppe ma sarà un vantaggio sicuramente. Noi dal canto nostro non ci nascondiamo pur sapendo che ci sono momenti in cui dicono che siamo imbattibili e altri in cui ci rimproverano di esserci indeboliti, ma si sa: dipende tutto sempre dai risultati”.

Inzaghi ha annullato il ritiro: ecco perché

L’Inter ha deciso di non fare il ritiro: “Ho giocatori responsabili che hanno affrontato tante sfide importanti, visto che molti sono rientrati da poco dalle nazionali e visto anche il calendario fitto ho deciso di abolire il ritiro. Sugli indisponibili devo valutare su Cuadrado, che ieri solo ha fatto un allenamento completo, e Sanchez che è tornato infortunato dagli impegni col Cile”.

Inzaghi non firma per il pareggio

Per Inzaghi domani non sarà decisiva: “Siamo al primo terzo del campionato ma è una partita che conta tanto, lo sappiamo. L’anno scorso in campionato a Torino nel primo tempo facemmo benissimo, poi perdemmo distanze e concentrazione e su questo abbiamo lavorato in questi giorni. Non firmerei però per il pareggio, non lo faccio per nessuna gara a meno che non sia il ritorno di una gara vinta all’andata”.

In tanti sono arrivati solo da due giorni: “I nazionali li ho trovati abbastanza bene, purtroppo abbiamo perso Bastoni. Lautaro era contento per l’Argentina, meno ovviamente quelli che hanno perso”. Ieri è arrivata la notizia del rinnovo di Marotta e Ausilio: “Sono contento per loro ma soprattutto per l’Inter, sono persone che vivono h24 per l’Inter”.

Allegri continua a dire che punta solo al quarto posto, Inzaghi liquida la questione così: “Non partecipo a griglie, non nascondo le nostre ambizioni ma ora pensiamo partita per partita”. Poi arriva un elogio per Calhanoglou: “Dissi che era bravo la prima volta che lo vidi giocare, ha qualità tecniche elevatissime e anche fische, gli ho cambiato ruolo con l’infortunio di Brozovic e ora è sempre più convinto di giocare lì”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Sassuolo - Napoli
Inter - Atalanta
SERIE B:
Venezia - Cittadella
Pisa - Modena

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...