Virgilio Sport

Inter, parte la caccia al sostituto di Perisic ma prima serve cedere

I nerazzurri dovranno affrontare un mercato che sarà per forza in attivo. Con tanti obiettivi e pochi soldi, Marotta dovrà valutare bene le prossime mosse.

28-05-2022 11:57

L’Inter ha concluso la propria stagione 2021/2022 con due trofei messi in bacheca (Supercoppa italiana e Coppa Italia, entrambe contro la Juventus) e il secondo posto in campionato che significa ancora qualificazione in Champions League.

Forse ancora di più rispetto all’anno scorso, sarà un’estate travagliata per Beppe Marotta e Baccin, impegnati in un profondissimo cambiamento della rosa che potrebbe coinvolgere, e anzi coinvolgerà sicuramente, anche parecchi big.

Perisic verso il Tottenham, pronte le alternative

L’Inter è rimasta letteralmente spiazzata nella trattativa tra Ivan Perisic e il Tottenham, con Antonio Conte che ha voluto fortemente il croato data la qualificazione in Champions League degli Spurs (che riscatteranno anche Kulusevski dalla Juventus).

Dato che il sostituto è già stato preso a gennaio (Robin Gosens arrivato per quasi 30 milioni dall’Atalanta), serve comunque qualcuno che prenda il posto di Perisic almeno a livello numerico.

La Repubblica, in edicola oggi, fa due nomi sui quali i nerazzurri si starebbero concentrando. Il primo è Udogie dell’Udinese, corteggiato anche da Juventus e Lazio, mentre il secondo è Andrea Cambiaso, il migliore nella prima parte di stagione del Genoa, calato nella seconda metà a causa di un infortunio. Il secondo, a causa della retrocessione del Grifone, potrebbe essere più abbordabile da un punto di vista economico.

La necessità sul mercato è vendere e tagliare il monte ingaggi

L’Inter si appresta a una campagna acquisti importante, ma prima devono essere rispettate le linee guida imposte da Suning, in grande crisi per le nuove politiche cinesi sulle proprietà all’estero, conseguenza delle sanzioni internazionali che stanno colpendo la Russia.

Nello specifico, i nerazzurri hanno la necessità di chiudere il mercato in attivo di almeno 60-70 milioni di euro, scrive il Corriere dello Sport, oltre a un taglio del monte ingaggi di almeno il 10-15%. Inevitabile dunque il sacrificio di almeno un big.

Chi potrebbe essere il sacrificato è difficile dirlo, ma si parla con insistenza di Alessandro Bastoni, corteggiato disperatamente proprio dal Tottenham di Conte, tecnico che lo ha lanciato nel suo biennio nerazzurro. Anche De Vrij potrebbe essere un buon candidato alla partenza, mentre sembra ormai certa la permanenza del Toro Lautaro Martinez, protagonista della sua miglior stagione in termini realizzativi da quando è a Milano

Da Bremer a Dybala, tanti i giocatori in attesa di sbarcare a Milano

Questa necessità di vendere sta un po’ bloccando il mercato in entrata. Se per Onana le questioni sono meramente burocratiche, ci sono tre calciatori di fatto già bloccati che però non possono ancora sbarcare ad Appiano Gentile.

Il primo è Gleison Bremer, al quale sono state date garanzie del suo prossimo sbarco a Milano ma per il quale ancora non c’è l’accordo totale. Altro giocatore già opzionato da tempo è Paulo Dybala, al quale è già stata presentata anche l’offerta di contratto. Prima dell’arrivo dell’argentino però sarà necessario liberarsi dell’ingaggio del cileno Alexis Sanchez.

Infine, sembra ormai fatta anche per Mkhitaryan, che ha accettato l’offerta nerazzurra di un biennale da 3,6 milioni di euro. Le visite appena l’armeno avrò smaltito l’infortunio patito in Conference al flessore.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...