,,
Virgilio Sport SPORT

Inter, tifosi in estasi provano ad incoronare il migliore

L'Inter vola in finale per l'entusiasmo a manetta dei suoi tifosi che sfogano sui social la loro gioia

Tripudio Inter. Sui social i tifosi nerazzurri sono già in festa, anche se con i piedi per terra, dopo la conquista della finale di Europa League arrivata dopo il roboante 5-0 rifilato in semifinale agli ucraini dello Shakhtar Donetsk. Entusiasmo alle stelle e interisti che si scontrano bonariamente nella scelta dell’mvp della serata perfetta, un po’ per tutti.

Conte da flop a top in un mese

Poco più di un mese fa, era il 5 luglio, l’Inter perdeva in casa col Bologna di fatti perdendo in quella occasione la chance di vincere lo scudetto, anche a conti fatti classifica finale alla mano. Antonio Conte è stato a lungo sulla graticola, qualcuno vociferava anche di un suo esonero o dimissioni dopo qualche frecciata alla società nel finale di campionato. Ai tifosi mai troppo simpatico per il suo trascorso juventino, questa cavalcata di Europa League ha ricacciato indietro le streghe, come ha sottolineato lo stesso Marotta nel prepartita.

Conte è di nuovo idolo o forse lo era sempre stato: “C’è tanto di suo” scrive qualcuno; “la fiducia a Gagliardini e D’Ambrosio è stata alla fine ripagata”; “Lasciamolo fare, ci porterà la coppa e l’anno prossimo chissà…”.

Davvero una grande Inter“; “Fisicamente semore sopra l’avversario, attenta e con un super Lautaro. Certo che Barella, cosa è diventato”; “L’Inter sta facendo la partita migliore degli ultimi anni.”; “Vanno fatti i complimenti all’Inter e ad Antonio Conte, perché dominare in questo modo una semifinale europea non é una cosa normale. É una prova di forza”.

Lautaro, 110 sono pochi

Difficile, appunto scegliere l’mvp della serata, ma sicuramente Lautaro che ha sbloccato il match, disegnato calcio, segnato e fatto segnare, si prende la copertina “alla faccia – scrive qualcuno – di chi pensava fosse con la testa al Barcellona”; e proprio sulla telenovela di mercato c’è chi fa ironia: “Ora caro Barca 110 milioni per Lautaro servono solo come mancia…”.

Non potevano mancare per la coppia perfetta, la LuLa: “Lautaro si è impegnato tantissimo per far segnare Lukaku, davvero, ha fatto tutto il possibile e ce l’ha fatta e l’abbraccio che gli ha dato Romelu è stato qualcosa di stupendo, sono bellissimi li amo”; “Lautaro e Lukaku. Si cercano, si trovano, segnano, si abbracciano. Come a inizio stagione.  Come in tutti i momenti migliori di quest’anno da ricordare”. Ma ce n’è pure per Gagliardini tra serio e faceto: “Il gol di Lautaro è al 50% di gagliardini che con i suoi movimenti inspiegabili ha mandato al bar la difesa degli ucraini”;

I protagonisti: D’Ambrosio e Barella

Nicolò Barella è entrato definitivamente nel cuore dei tifosi interisti: “credo sia il giocatore che più si avvicina a Javier Zanetti. Non tanto per caratteristiche tecniche. Ma per cuore, corsa, attaccamento alla maglia e intelligenza tattica. Può e deve diventare la nuova bandiera dell’Inter”; “Barella miglior centrocampista italiano” senza dubbi per un followers nerazzurro.

E poi c’è Danilo D’Ambrosio rappresentante della classe operaia che va in paradiso, anzi porta l’Inter in finale con il suo gol: “Di D’Ambrosio voglio dire una cosa, da tempo. È di una costanza assoluta nelle cose che fa. E in allenamento sembra non faccia mai fatica. Perché si allena seriamente. Sempre. Gol stra meritato”; “Madonna D’Ambrosio ha la fierezza di un Aragorn: incoronatelo Re degli Uomini”.

SPORTEVAI | 17-08-2020 22:58

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...