Virgilio Sport

Inzaghi ringrazia Dzeko ma l’Inter non è guarita: a Barcellona ancora sotto esame

La squadra nerazzurra ritrova morale e fiducia dopo due vittorie consecutive ma anche a Sassuolo non è arrivata la prestazione che i tifosi si aspettavano

Pubblicato:

Due vittorie per scacciare la crisi, sei punti per dimostrare che il valore della rosa è importante e che c’è la possibilità di fare qualcosa di importante. Ma l’Inter non è ancora guarita del tutto. La squadra di Simone Inzaghi si è messa alle spalle il momento negativo grazie ai risultati, al carattere e ad una ritrovata capacità di sacrificio. Ma gli esami non sono finiti a cominciare dalla gara di mercoledì sera contro il Barcellona che potrà dire tanto sulle ambizioni nerazzurre in ambito europeo.

Inter, i meriti di Simone Inzaghi

Nel momento più negativo Simone Inzaghi non si è lasciato prendere dal panico. Il tecnico nerazzurro ha ricevuto tantissime critiche nel corso delle ultime settimane e tante altre arriveranno anche nei prossimi giorni. L’ex laziale non è ancora riuscito a conquistare il cuore dei tifosi ma ha dimostrato di essere un allenatore capace di reggere anche nei momenti difficili e soprattutto sembra avere il polso fermo sullo spogliatoio. Le difficoltà ci sono come ha dimostrato anche la gara di Sassuolo, ma Inzaghi sembra aver il timone saldamente in mano e i giocatori lo seguono.

Dzeko: l’arma in più che non ti aspetti

A risolvere la gara con il Sassuolo ci ha pensato una doppietta di Edin Dzeko. L’attaccante bosniaco continua ad essere un “uomo ombra”, in molti sottovalutano il suo valore. Lo scorso anno è subito finito nel mirino dopo i paragoni con Lukaku, quest’anno ha dimostrato di poter essere un giocatore in grado di portare portare il suo mattonino quando serve. I gol ci sono, con quelli di ieri arriva a 101 nella massima serie. Non è il classico bomber ma a 36 anni suonati se usato nel modo migliore può essere una risorsa importante in attesa che Lukaku ritrovi la forma migliore.

Obiettivo Inter: recuperare Lautaro

Come accaduto anche nella scorsa stagione, Lautaro Martinez si è preso una pausa dal gol. L’argentino non va a segno da 8 partite, una situazione che non preoccupa Inzaghi che ha piena fiducia nelle qualità del suo attaccante. La sensazione è che il Toro faccia decisamente fatica a trovare la giusta intesa con Dzeko ma in attesa che torni Lukaku, serve una scossa anche da parte sua visto che l’ultima rete in nerazzurro risale allo scorso 30 agosto.

Esame Barcellona in Champions League

Il polso sulla situazione dell’Inter e sulle sue ambizioni di questa stagione sarà ancora più preciso dopo il match di Champions contro il Barcellona. Le speranze di qualificazione in Europa passano dal match con il Camp Nou, dopo l’impresa casalinga la squadra di Simone Inzaghi è chiamata ad una nuova dimostrazione di forza nella gara in programma mercoledì. Un risultato positivo in Spagna avrebbe un valore fondamentale non solo in chiave qualificazione ma soprattutto per certificare definitivamente l’uscita dalla crisi.

Tags:

Leggi anche:

Falkensteiner Hotels & Residences

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...