,,

Virgilio Sport

Italia da sogno agli Europei di nuoto di Roma: pioggia di ori

Panziera vince l'oro nei 200 rana femminili, Ceccon nei 50 farfalla maschili, Martinenghi e Poggio fanno doppietta nei 100 rana maschili, Quadarella trionfa negli 800 stile libero femminili, infine la staffetta mista è argento.

12-08-2022 20:15

La seconda giornata degli Europei di casa a Roma nelle gare di nuoto in vasca con le corsie è trionfale per l’Italia, che conquista la bellezza di quattro medaglie d’oro e due d’argento, cui sono da aggiungere l’oro di Giorgio Minisini e gli argenti di Linda Cerruti e della squadra femminile nel sincronizzato.

Europei di Roma: oro per Panziera e Ceccon

La giornata comincia in maniera splendida già nei 200 dorso femminili, nei quali Margherita Panziera vince il suo terzo oro consecutivo continentale sulla distanza eguagliando la tedesca orientale Christina Sirch e la più grande dorsista di tutti i tempi, l’ungherese Kristina Egerszegi. La nativa di Montebelluna, che proprio oggi compie 27 anni, ha nuotato in 2’07”13 battendo la britannica Katie Shanahan, argento in 2’09”26, e l’ungherese Dora Molnar, bronzo in 2’09”73.

Subito dopo Thomas Ceccon si conferma come una delle punte di diamante della nostra squadra trionfando col tempo dii 22”89 nei 50 farfalla maschili, prima medaglia europea per l’Italia in assoluto su questa distanza. Battuti il francese Maxime Grousset, argento in 22”97, e il portoghese Diogo Matos Ribeiro, bronzo in 23”07.

Europei di Roma: oro e argento Martinenghi-Poggio, trionfa anche Quadarella

Ma il meglio deve ancora arrivare: nei 100 rana maschili c’è l’oro di Nicolò Martinenghi, che imita il Domenico Fioravanti del 1999 e 2000 e il Fabio Scozzoli del 2012, ma la doppietta azzurra su questa distanza non c’era mai stata e a siglarla provvede Federico Poggio, argento in 58”98 contro il 58”26 di Martinenghi, il primo del resto d’Europa è il lituano Andrius Sidlauskas, bronzo in 59”50.

Un’altra gara in cui si fa la storia del nuoto italiano sono gli 800 stile libero femminili perché Simona Quadarella si prende il terzo oro continentale consecutivo su questa distanza, ma diversamente da Panziera nei 200 dorso diventa la prima di sempre a vincere tre ori consecutivi in questa gara agli Europei. La 23enne romana davanti ai suoi tifosi batte col tempo di 8’20”54 la tedesca Isabel Marie Gose, argento in 8’22”01, e la turca Merve Tuncel, bronzo in 8’24”33. Quinto posto per Martina Rita Caramignoli in 8’31”30.

Europei di Roma, le altre gare: argento azzurro nella staffetta mista

Le altre gare: nella finale dei 100 stile libero femminili la più attesa per l’Italia era Silvia Di Pietro, che però è arrivata quinta in 54”18 ed è stata preceduta anche da Chiara Tarantino, quarta in 54”13. Oro all’olandese Marrit Steenbergen (53”24), argento alla francese Charlotte Bonnet (53”62), bronzo alla britannica Freya Anderson (53”63).

Benedetta Pilato si qualifica per la finale dei 100 rana femminili col miglior tempo, 1’06”16, e Lisa Angiolini col sesto, 1’06”85. Stesso obiettivo raggiunto da Alessandro Miressi e Lorenzo Zazzeri, terzo in 47”96 e quarto in 48”05 nelle semifinali dei 100 stile libero maschili nei quali il rumeno David Popovici stabilisce il nuovo record europeo in 46”98.

Silvia Di Pietro, reduce dai 100 stile libero, e Costanza Cocconcelli, col nono e l’undicesimo tempo non riescono a qualificarsi per la finale dei 50 farfalla femminili, ce la fanno invece Lorenzo Mora e Matteo Restivo col quarto e il settimo tempo in 1’57”62 e 1’58”20 nei 200 dorso maschili.

In mattinata Gregorio Paltrinieri e Lorenzo Galossi, col crono di 7’48”91 e 7’49”08 vanno in finale col terzo e il quarto tempo e malgrado Gabriele Detti e Luca De Tullio siano settimo e ottavo in 7’49”93 e 7’51”60 in finale non ci possono andare perché non sono ammessi più di due atleti della stessa nazione.

Ultima finale di giornata quella della staffetta 4×100 misti mista, con Thomas Ceccon, Nicolò Martinenghi, Elena Di Liddo e Silvia Di Pietro che conquistano un bellissimo argento col tempo di 3’43”61, battuta solo dall’Olanda, oro in 3’41”73, bronzo alla Gran Bretagna in 3’44”69.

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...