Virgilio Sport

John McEnroe consacra Sinner

"Sinner può vincere diversi slam"

Pubblicato:

John McEnroe consacra Sinner Fonte: Getty images

Poche ore ci separano dall’inizio degli Us Open e mai come quest’anno regna una grande incertezza su chi possa essere il vincitore dello Slam americano giunto ormai alla sua 142a edizione.

Ovviamente l’ultimo slam dell’anno porta con se tanta attesa e curiosità per capire chi saranno i principali protagonisti di Flushing Meadows. A fare gli onori di casa nella Grande Mela ci ha pensato John McEnroe, quattro volte vincitore a New York e storico opinionista di Eurosport.

Il campione americano ha parlato a 360° del trio Novak Djokovic-Rafael Nadal-Serena Williams, delle possibilità di Jannik Sinner di vincere uno Slam, dello stato di salute del tennis italiano e del finale di carriera di Roger Federer.

Per prima cosa un consiglio al nostro giovane altoatesino. “Non deve leggere i social. Jannik sta facendo progressi. Ha scelto Cahill e basta guardare alla sua storia come allenatore. Era con Hewitt quando è diventato numero 1 del mondo, poi Agassi, Simona Halep. Penso che abbia delle ottime credenziali come allenatore e penso che potrà trasmettere a Sinner ancora più fiducia in se stesso. A Wimbledon Sinner ha dato la percezione di potersela giocare con Djokovic, ma poi il serbo ha alzato il suo livello e le cose sono andate come al solito. E’ un processo di crescita quello di Sinner però è già iniziato da tempo. Credo che dovremo guardare ai prossimi 6 mesi o un anno e capire dove sarà arrivato, vedere se sarà capace di rimanere costantemente in Top10 e diventare una minaccia per tutti negli slam. Perché credo assolutamente che Sinner possa vincere più di uno Slam”.

John McEnroe non si sbilancia troppo sul tennis italiano anche se secondo la sua idea, il movimento sta andando bene e sta crescendo. “Quello che ho capito io fin qui è che hanno investito molto in eventi minori, in tornei satellite, nei Challenger; sono riusciti a lavorare bene a livello minore che credo sia una cosa importante per tutti i paesi. Non so a livello struttuale cosa abbiano cambiato, ma di certo c’è grande fermento. Berrettini ha fatto finale a Wimbledon, adesso è sceso un po’ in classifica ma è stato sfortunato; Musetti invece deve ancora provare di poter giocare ad alto livello sui campi veloci, ma è uno che impara in fretta e soprattutto è ancora giovane. Come già detto per me è Sinner il giocatore con più probabilità di vincere uno slam, è sicuramente quello più vicino”.

Infine ecco il consiglio che si sente di dare a Roger Federer in vista del suo addio al tennis giocato: “Pensavo che avrebbe giocato la Laver Cup e poi sarebbe andato a Basilea e si sarebbe ritirato. Sembrava avere senso, perché il fisico non era in grado di raggiungere il livello di cui aveva bisogno. Ma lui ha detto che vuole giocare l’anno prossimo e chi sono io per dire che non dovrebbe farlo?”

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...