Virgilio Sport

Juve, la crisi e il Mondiale stravolgono il mercato: chi resta e chi se ne va

La campagna acquisti di gennaio sarà indubbiamente influenzata da quanto sta succedendo nelle ultime settimane

05-12-2022 10:04

Nel bel mezzo della tempesta societaria che sta attraversando, la Juventus cerca di delineare le strategie in vista del mercato di gennaio. Nella scorsa settimana si è tenuto un vertice tra Massimiliano Allegri, il direttore sportivo Federico Cherubini e tutti gli uomini di mercato della Vecchia Signora.

Il nuovo consiglio d’amministrazione del club bianconero fisserà precisi confini finanziari all’interno dei quali si muoverà l’area sportiva: la direttiva è chiara, a gennaio potranno esserci nuove entrate solo a fronte di altrettante uscite.

Juve, il mercato a gennaio: la ricerca di un terzino

Una filosofia condivisa da Massimiliano Allegri, che spera di dover toccare il meno possibile la squadra, che nelle ultime settimane prima della pausa per il Mondiale aveva finalmente trovato il suo equilibrio con una serie di vittorie di fila che aveva ridato fiducia all’ambiente.

L’obiettivo numero uno resta un rinforzo sulla fascia destra, un’alternativa a Cuadrado che è in scadenza di contratto a giugno: nel mirino ci sono il romanista “ribelle” Karsdorp, l’esterno dell’Atalanta Maehle e il terzino del Valladolid Fresneda.

Juve: in bilico McKennie e Rabiot

Come detto, possibile entrate di mercato potranno arrivare solo dopo una cessione. Il primo indiziato ad un addio anticipato al club torinese è Weston McKennie: il centrocampista statunitense ha avuto una buona vetrina al Mondiale, è stato lodato da diversi quotidiani inglesi ed è seguito da alcune società di Premier League. Tra queste anche il Tottenham.

L’altro nome caldissimo è quello di Adrien Rabiot: il centrocampista ex Psg è uno dei punti di forza della Francia di Didier Deschamps, arrivata ai quarti di finale del Mondiale in carrozza, ha molte pretendenti soprattutto in Inghilterra ed è in scadenza di contratto a giugno. Le sue richieste per il rinnovo, oltre 10 milioni di euro, sono fuori dal budget della Juve, che rischia di perderlo a parametro zero a giugno. Ma sia per Rabiot, sia per lo stesso McKennie dovrà arrivare l’offerta giusta, perché Allegri li ritiene entrambi importanti nei suoi piani.

Juve: Vlahovic, Kostic e gli intoccabili

I giocatori incedibili sono pochi, ma l’intenzione di Allegri è di trattenere quasi tutti. Chiesa, Vlahovic, Miretti, Fagioli, Locatelli, Kean, Bremer sono considerati praticamente intoccabili, così come lo stesso Kostic e anche Milik, che a giugno verrà riscattato dal Marsiglia. Verso l’addio in estate Alex Sandro e Di Maria.

Juve, la crisi e il Mondiale stravolgono il mercato: chi resta e chi se ne va Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...