Virgilio Sport

Juve, scoppia il caso Vlahovic: Allegri preoccupato ma l’operazione rientri continua

La Juventus sulle ali dell'entusiasmo dopo la vittoria sull'Inter, quarto successo di fila in serie A, si prepara alla trasferta di Verona continuando a recuperare infortunati ma Allegri deve fare i conti con la grana Vlahovic

Pubblicato:

Luca Fusco

Luca Fusco

Giornalista

Giornalista multimediale. Quando si accendono i motori, lui sgasa, impenna, derapa. E spesso e volentieri finisce sul podio

E’ il momento di pigiare sull’acceleratore. La Juventus è in serie positiva, viene da 4 vittorie di fila in campionato e si è rilanciata definitivamente dopo il successo contro l’Inter di domenica scorsa. Le buone notizie per Allegri non si fermano qui visto che a ridosso delle ultime due gare prima della sosta in casa bianconera continuano i recuperi degli infortunati. A fare da contraltare invece la grana Dusan Vlahovic. Che fine ha fatto? Quando tornerà?

Juve, il magic moment di Allegri

La Juventus di Allegri va, finalmente. La scossa dopo due mesi terribili sembra essere arrivata con l’eliminazione dalla Champions League, punto più basso per la truppa bianconera degli ultimi 10 anni. Sono 4 le vittorie in fila nel pallottoliere della Vecchia Signora finora impolverato dallo scarso utilizzo se non per le delusioni in avvio di stagione.

All’orizzonte c’è la trasferta di Verona tappa obbligatoria per verificare se davvero la Juve sia guarita e dare continuità alle 4 vittorie in fila, all’operazione rimonta e al successo importantissimo sull’Inter di domenica scorsa. “Se a Verona non faremo risultato tutto quello che abbiamo fatto nelle ultime gare sarebbe stato inutile” ha tuonato Allegri subito dopo il 2-0 rifilato a Inzaghi.

Juve, buone notizie Allegri: tornano McKennie, Paredes e Kean

Capitolo infortuni, Juve torna il sereno. Tra le imprecazioni dei tifosi e non solo di questo terribile inizio di stagione c’erano stati i troppi infortuni. L’emergenza, toccata nel match col Psg con ben 11 assenti, sta lentamente rientrando. Nella vittoria con l’Inter, Allegri ha potuto contare su Bremer, addirittura titolare e tra i migliori in campo, e Di Maria entrato nel finale dando il là all’azione del 2-0 di Fagioli. Pochi giorni prima il tanto atteso ritorno dopo 300 giorni di Federico Chiesa che ha messo minuti nella gambe con Psg e Inter.

Juventus, l’infermeria si svuota: tre rientri col Verona. In vista del match col Bentegodi Max Allegri potrà contare su altri tre rientri. Ieri alla ripresa degli allenamenti c’erano in gruppo Weston McKennie e Leandro Parede. Lo statunitense, tra i più impiegati da Allegri, si era fermato all’intervallo della gara di Lecce per un sovraccarico al retto femorale della coscia destra; l’argentino, oggetto misterioso sin qui del calciomercato bianconero, si era fermato per l’ennesima volta all’indomani della sfida con l’Empoli per una lesione al bicipite femorale della coscia sinistra.

Scalpita anche Moise Kean. La punta ko nella settimana post Lecce a causa di un’infiammazione all’altezza di una cicatrice esito di un precedente infortunio del retto femorale, starebbe recuperando velocemente e potrebbe anche lui essere a disposizione di Allegri per Verona.

Juve, scoppia la grana Vlahovic: che ha Dusan, quando rientra

Juventus in ansia, non solo Pogba. In queste ultime 4 vittorie della Juventus il suo zampino c’è solo nel derby col Torino. Poi Dusan Vlahovic si è limitato a fare da “comparsa” nel 4-0 all’Empoli senza andare in rete, si è visto togliere dall’Uefa il gol del momentaneo 1-1 col Benfica attribuito a Kean, salvo poi uscire nel finale e sparire dai radar bianconeri e dalla lista dei convocati di Allegri. Assente con Lecce, Psg e Inter.

L’infortunio di Vlahovic. Il giocatore soffre da un po’ di tempo e convive con la pubalgia. Allegri contava di recuperarlo almeno per la panchina contro l’Inter ed invece non l’ha nemmeno convocato. Appare quasi impossibile una sua convocazione anche col Verona e a questo punto c’è il serio rischio che il giocatore venga preservato anche con la Lazio visto il Mondiale imminente per Dusan in bianconero sarebbe un arrivederci al 2023. Il serbo viene comunque monitorato ogni giorno, e tutti i tifosi sperano in una “Allegrata” come quella di Chiesa convocato e mandato in campo col Psg dopo smentita pubblica di Allegri in conferenza stampa.

Vlahovic triste: “Non poter lottare fa male”

Riecheggiano le parole di Dusan Vlahovic dopo la vittoria della Juve contro l’Inter. Il serbo premiato prima della partita come mvp bianconero di ottobre ha poi voluto festeggiare sui social il successo dei compagni di squadra ma non senza celare una punta di tristezza:

“Non poter lottare con i miei compagni è la cosa che mi fa più male, ma con il cuore sempre con voi! Per chi ha sofferto allo stadio, per chi in campo e per chi a casa. Ora gioiamo tutti insieme “.

Tags:

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...