Virgilio Sport

Juventus, Allegri traccia la strada e sposa i nuovi innesti

Il tecnico bianconero, alla vigilia della sfida contro l’Atalanta, ha lodato l’inserimento degli ultimi arrivati indicando dove loro, assieme a tutti i compagni, devono ancora migliorare.

12-02-2022 13:23

È un Allegri soddisfatto ma “affamato” quello che, in conferenza stampa, ha presentato la sfida della 25ª giornata che vedrà la Juventus opposta a una diretta rivale per la qualificazione in Champions League come l’Atalanta.

Juventus, Allegri elogia Vlahovic e Zakaria

Alla vigilia della gara contro gli orobici infatti, il tecnico livornese non ha nascosto la sua contentezza per quanto fatto dai bianconeri nell’ultima settimana dove, tra campionato (contro l’Hellas) e Coppa Italia (Sassuolo), sono arrivate due vittorie importanti.

In queste, tra le altre cose, ha pesato oltremodo l’impatto dei nuovi arrivati, Vlahovic e Zakaria, giocatori che non hanno tardato a far vedere tutte le loro qualità

Stiamo lavorando con entusiasmo diverso. Le caratteristiche di Vlahovic mancavano a questa squadra, normale che con un punto di riferimento davanti tutti ne traggano giovamento” ha affermato Allegri.

“Zakaria è bravo a giocare a calcio, è un giocatore pulito, ha un bel passaggio oltre che intelligente. Ha trovato anche una squadra pronta, lui è stato bravo a inserirsi e non è facile. Sono contento ma questo non deve esaltare nessuno”.

Juventus, per Allegri si può ancora migliorare parecchio

Allegri dunque tiene i piedi ben piantati per terra nella speranza che la squadra non si sieda sugli allori e continui a macinare gol e successi.

Fondamentali però, per ottenere entrambi, sarà continuare a lavorare per colmare le lacune singole e collettive che ancora presenta la formazione juventina.

“Singolarmente, dobbiamo migliorare nelle scelte dell’ultimo passaggio. Anche col Sassuolo abbiamo commesso errori di precisione che non si devono commettere. Poi siamo usciti dalla partita dopo il vantaggio, è stata una partita particolare” ha detto l’ex allenatore del Milan.

“Domani completamente diversa, abbiamo una squadra di ragazzi che hanno qualità. Qualcuno con più o meno esperienza. Tutti possono migliorare e devono migliorare, lavoriamo tutti i giorni per fare questo”.

Juventus, quanto “pesa” la gara con l’Atalanta

Sul valore del match contro gli uomini di Gasperini, Allegri ha voluto smorzare le aspettative.

“È uno scontro diretto per il quarto posto, è importante ma non decisiva. È un bel passaggio, sarà difficile perché l’Atalanta ha dimostrato in questi anni di aver conquistato un posto per lottare per le prime quattro posizioni. È una squadra fisica, ha tanti punti di forza e quindi ci vuole una partita di grande attenzione, fisica e tecnica, per portare un buon risultato a casa”.

Essenziale perciò sarà schierare gli uomini più in forma ed evitare di pensare a chi non sarà della partita.

Kean sta bene. Bernardeschi non sarà della partita, rientrerà lunedì. Chiellini è out, gli altri saranno tutti a disposizione. Il tridente? Può essere schierato come può non essere schierato. Valuteremo oggi” ha chiosato senza sbilanciarsi il tecnico livornese.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...