Virgilio Sport

Juventus, altri guai in vista: Cristiano Ronaldo e i soldi pattuiti

La questione stipendi continua a far discutere. Si parla di incentivo all'esodo e di 19,9 milioni di euro ancora da versare al portoghese, ora al Mondiale.

04-12-2022 10:03

Non c’è un attimo di pace in casa Juventus. Le accuse sono sempre più pesanti, le intercettazioni aumentano di giorno in giorno e, sullo sfondo, c’è anche la questione Cristiano Ronaldo.

Juventus, Arrivabene ha escluso pendenze con il portoghese

Cristiano Ronaldo è stato il colpo del secolo per quanto concerne la Juventus e il calcio italiano. Tuttavia, l’investimento da parte del club bianconero per portarlo a Torino è stato enorme, tanto che la Vecchia Signora ne sta pagando, ancora oggi, le conseguenze.

Secondo quanto dichiarato da Maurizio Arrivabene agli inquirenti, la Juventus non avrebbe nessun debito con l’asso portoghese: “Non abbiamo arretrati con lui”, le parole dell’ex dirigente agli inquirenti.

Juventus, tutto ruota attorno alla famosa carta Cristiano Ronaldo

La Gazzetta dello Sport ha svelato un retroscena legato alla nota vicenda CR7 spiegando come la procura di Torino ha ricostruito l’esistenza della carta Cristiano Ronaldo in cui la società bianconera si impegnava, secondo l’accusa, a garantire anche al portoghese buona parte delle mensilità e dei premi “congelati” per far fronte alla pandemia.

Cristiano Ronaldo, tuttavia, quelle mensilità garantite non le avrebbe incassate (almeno secondo l’accusa), avendo lasciato la società bianconera lo scorso 25 agosto. Il totale da versare nelle casse di Cristiano Ronaldo sarebbe elevato: 19,9 milioni di euro. Soldi di cui non v’è traccia nella relazione finanziaria relativa alla stagione 2020/21.

Juventus, Cristiano Ronaldo pronto a battere cassa?

La situazione è in divenire e, al momento, non c’è nulla di chiaro. Tuttavia, la possibilità che l’entourage di Cristiano Ronaldo, attualmente impegnato al Mondiale, possa farsi avanti per chiedere il saldo di quei famosi 19,9 milioni di euro non è da escludere.

Sempre secondo la Gazzetta dello Sport, la modalità “incentivo all’esodo” sarebbe stata la formula pensata dal club bianconero, da versare come bonus, in caso un giocatore avesse lasciato la Juventus al termine della stagione sotto accusa. CR7 ha lasciato la Juventus proprio in quell’estate e, quindi, potrebbe farsi avanti e chiedere quanto (pare) abbia pattuito. Attesi sviluppi, soprattutto quando CR7 non avrà più la testa impegnata al Mondiale e penserà al suo futuro e, in questo caso, al suo passato.

Juventus, altri guai in vista: Cristiano Ronaldo e i soldi pattuiti Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...