Virgilio Sport

Juventus, Champions sempre più vicina ma Max Allegri si nasconde

Dopo il derby vinto col Torino, la Juventus si ritrova a meno 10 punti dal quarto posto: Max Allegri però non crede nella rimonta dopo la penalizzazione.

28-02-2023 23:36

Il derby di Torino è della Juventus: i bianconeri, sotto per due volte contro i granata, nel secondo tempo passano in vantaggio e chiudono i conti col poker del 4-2 definitivo. Doppia festa per il pubblico: torna in campo anche Pogba. Adesso, i ragazzi di Allegri sono a 10 punti dal quarto posto, occupato al momento dalla Lazio.

Juventus, le parole di Allegri

Al termine di Juventus-Torino, il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri è intervenuto ai microfoni di Dazn: “Abbiamo fatto una bella partita contro una squadra rognosa. Abbiamo subito due gol evitabili, ma la reazione è stata bella e la vittoria è meritata. Nel primo tempo gli siamo andati un po’ troppo dietro, seguendo gli uomini ma scoprendo alcuni spazi. Arrivavamo un po’ in ritardo, ma siamo stati bravi a raddrizzare subito il match dopo l’1-2. Nella ripresa abbiamo cambiato qualcosa”.

Champions, Allegri si nasconde

Sulla Champions, Allegri si nasconde: “Dieci punti dal quarto posto sono tanti, noi facciamo un passettino alla volta anche se sul campo abbiamo fatto 50 punti, anzi 52 punti. Dobbiamo migliorare su tanti aspetti e tenere alta la concentrazione. Guardando i numeri ora diventa difficile. Per arrivare a 73 punti dobbiamo fare qualcosa di straordinario, ma guarderemo passo dopo passo”.

Juventus, Allegri sui cambi e il ritorno di Pogba

Allegri ha inserito Pogba e Chiesa nella ripresa anche per dare la scossa al match: “C’era bisogno di giocatori freschi e con caratteristiche diverse. Di Maria aveva fatto una bella partita, ma devo centellinarlo e mi servivano giocatori che strappassero un po’ di più. Pogba è entrato bene come Chiesa e De Sciglio. Giocando ogni tre giorni i cinque cambi sono fondamentali, ma continuando così ci toglieremo soddisfazioni“.

Infine, Allegri analizza il feeling ritrovato col gol (nove nelle ultime tre partite) ma sulla difesa ammette: “Stasera abbiamo preso due gol che non dobbiamo prendere. L’importante è giocare di squadra e avere pazienza, come nel secondo tempo, di trovare l’occasione giusta. È un segno di maturità perché bisogna adattarsi alla partita e stasera la squadra l’ha fatto bene“.

Juventus, Champions sempre più vicina ma Max Allegri si nasconde Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...