,,
Virgilio Sport SPORT

Juventus-Chelsea Women 1-2: Bonansea non basta, Harder punisce le bianconere

Grande prestazione delle ragazze guidate da Montemurro, sempre più a loro agio anche in Europa. La decide Harder al 69'.

13-10-2021 22:58

Partiamo dalla cornice, con circa 17 mila spettatori presenti all’Allianz Stadium. Segnale inequivocabile di come il calcio femminile stia crescendo esponenzialmente anche in Italia. Musica per le orecchie della Juventus, capace di arrivare – con lungimiranza e progettualità – alla fase a gironi della Champions League. Chapeau.

Da una parte le ragazze guidate da Joe Montemurro, alle prese con un derby personale per via dei quattro anni trascorsi all’Arsenal. Dall’altra il Chelsea, finalista nella passata edizione dell’Europa che conta, attualmente seconda in classifica nella Women’s Super League inglese. Insomma, due mondi differenti a confronto.

Tridente offensivo ‘pesante’ per le bianconere, con Girelli al centro: sugli esterni spazio a Bonansea e Hurtig. Pedersen in cabina di regia a centrocampo, Rosucci e Cernoia ad agire da mezzali. Difesa composta da Lundorf e Boattin sulle fasce, con Gama e Salvai al centro. Tra i pali Peyraud-Magnin. Nel Chelsea occhio alla punta centrale Kerr, coadiuvata da Kirby e Harder. Cuthbert e Reiten a correre sulle fasce, Ji e Leupolz in mezzo. Retroguardia a tre con Bright, Carter ed Eriksson a protezione della porta di Berger.

Il primo tempo, sostanzialmente, vede le padrone di casa difendersi bene. Ma senza proporre un atteggiamento remissivo, anzi. E se Cuthbert è brava a sfruttare un’errata doppia lettura sul binario Rosucci-Salvai, Bonansea fa esplodere di gioia lo Stadium con un tocco aulico di mancino su cross Boattin (non perfetta nel goal delle londinesi).

Nella ripresa le Blues alzano la pressione e, dopo aver sfiorato la rete in un paio di occasioni (super Peyraud-Magnin su Kerr con l’ausilio della traversa), si portano nuovamente avanti: flipper impazzito, guizzo vincente di Harder. Madama si abbassa oltremisura, ma con pazienza e determinazione prova a farsi vedere nuovamente dalle parti di Berger.

Nulla da fare, vince il Chelsea. Ma le Juventus Women, mai come questa volta, hanno capito di aver fatto un deciso salto di qualità. In definitiva, la mano di Montemurro si vede. Eccome.

IL TABELLINO

JUVENTUS WOMEN – CHELSEA WOMEN 1-2

MARCATRICI: 31’ Cuthbert, 37’ Bonansea, 69’ Harder

JUVENTUS WOMEN (4-3-3): Peyraud-Magnin; Lundorf, Gama, Salvai (73’ Lenzini), Boattin; Rosucci (81’ Caruso), Pedersen (88’ Zamanian), Cernoia; Bonansea (72’ Bonfantini), Girelli (81’ Staskova), Hurtig. All. Montemurro.

CHELSEA WOMEN (3-4-3): Berger; Bright, Carter, Eriksson; Cuthbert (65’ Fleming), Ji (74’ Ingle), Leupolz, Reiten; Kirby (83’ Andersson), Kerr, Harder. All. Hayes.

Arbitro: Martincic (CRO)

Ammonite: –

Espulse: –

OMNISPORT

Juventus-Chelsea Women 1-2: Bonansea non basta, Harder punisce le bianconere Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...