Virgilio Sport

Juventus, concorrenza dall'Italia per l'ultimo sogno di mercato

Dopo aver acquistato Locatelli i bianconeri sono pronti a provare a riportare in Italia Miralem Pjanic, ma il bosniaco del Barcellona è entrato anche nel mirino della Fiorentina del presidente Rocco Commisso.

Pubblicato:

Quello di Manuel Locatelli potrebbe non essere l’ultimo acquisto della Juventus nel mercato estivo 2021.

Archiviata anche la tradizionale partitella in famiglia del pre-campionato, che ha cambiato sia scenario, passando per motivi legati all’emergenza Coronavirus da Villar Perosa alla Continassa, sia avversario, dalla Primavera all’Under 23, in casa bianconera le operazioni di calciomercato sono state sospese in vista del debutto in campionato in programma domenica 22 agosto alle 18.30 sul campo dell’Udinese.

Partire bene a livello di risultato e magari anche attraverso una prestazione convincente, al netto di una condizione che non potrà ancora essere ottimale visto il rientro tardivo dei tanti nazionali, è fondamentale per la società e per Max Allegri, anche per mettere a tacere i rumors che continuano ad accompagnare l’estate bianconera.

Come quelli su Cristiano Ronaldo, la cui assenza nell’ultima amichevole ha fatto inevitabilmente parlare nonostante lo stesso Allegri abbia specificato come il portoghese abbia effettuato sedute di allenamento differenziate.

Da lunedì, però, il mercato della Juve potrebbe ripartire con l’obiettivo di provare a mettere a disposizione di Allegri un altro centrocampista. Il nome è quello di Miralem Pjanic, non ritenuto una necessità nella rosa dei bianconeri, ma il cui ritorno viene preso in considerazione alla luce delle condizioni di favore che è pronto a disporre il Barcellona. I blaugrana hanno la necessità di abbassare il proprio monte ingaggi e gli 8,5 milioni netti percepiti dal bosniaco sono troppi per un giocatore che non rientra nei paini tecnici del club.

Da qui l’apertura a un prestito biennale con parte dell’ingaggio pagato dal Barcellona e con lo stesso giocatore pronto a decurtarsi lo stipendio. Uno scenario che spinge la Juventus a provarci anche se per riaccogliere Pjanic servirebbe fare uscire uno tra Aaron Ramsey e Weston McKennie.

La novità delle ultime ore riguarda però l’inserimento nella corsa al bosniaco di un altro club italiano. Si tratta della Fiorentina, il cui presidente Rocco Commisso è tornato a tuonare contro la Juventus, un anno dopo l’affare Federico Chiesa.

Tutto questo unito alla volontà di chiudere il mercato trattenendo Dusan Vlahovic e regalando un giocatore di spessore a Vincenzo Italiano potrebbe spingere la Fiorentina a provare il grande colpo. “Gancio” determinante Nicolas Burdisso, direttore tecnico del club viola nonché ex compagno di Pjanic alla Roma. Il dirigente argentino ha provato a chiamare direttamente il centrocampista per sondarne la disponibilità a trasferirsi a Firenze, ricevendo una moderata apertura. La Juventus è la prima scelta di Pjanic, che però punta a tornare in Italia e gradirebbe anche la soluzione Fiorentina.

L’affare resta in salita per i viola, che come la Juventus hanno bisogno che il Barcellona si accolli una buona fetta dell’ingaggio di Miralem, ma l’inatteso testa a testa può scaldare la parte finale del mercato.
 

Tags:

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...