,,
Virgilio Sport SPORT

Juventus, parole a sorpresa sul futuro di Dybala

A margine dell'assemblea degli azionisti il direttore sportivo Fabio Paratici ha argomentato anche dell'argentino.

Giornata importante per la Juventus quella di giovedì 24 ottobre in quanto coincisa con l’Assemblea degli Azionisti che si è svolta presso l’Allianz Stadium. Tanti i temi trattati, in base anche alle domande degli azionisti, ma il presidente Agnelli ha subito voluto affrontare il tema del recente aumento di capitale da 300 milioni di euro, volto a dare più stabilità al club e a proiettarlo nell’olimpo dei club mondiali a livello di fatturato.

Le cose stanno andando bene in tutte le competizioni, visto il primato in Serie A e anche nel girone di Champions, quindi la scommessa voluta dallo stesso Agnelli, che ha deciso in prima persona di puntare su Maurizio Sarri dando una svolta anche “filosofica” alla tradizione dei tecnici juventini, sembra stia pagando, anche se fatalmente l’assorbimento da parte del gruppo delle idee di gioco del tecnico toscano non è ancora totale.

Nell’attesa ci pensano i campioni a risolvere partite bloccate come quella contro il Lokomotiv Mosca. Non Ronaldo, nella fattispecie, bensì Paulo Dybala, autore di un super gol e di una rete da opportunista che hanno rimesso in piedi una partita che sembrava compromessa.

E pensare che in estate l’argentino è stato vicino alla cessione (il Tottenham la squadra che è andata più vicina ad acquistarlo) e comunque non era considerato indispensabile da società e allenatore. Concetto che non sembra essere cambiato, viste le parole di Fabio Paratici, Chief Football Officer della Juventus, rispondendo a una domanda di un azionista proprio su Dybala: “Dobbiamo essere attenti alle dinamiche del mercato in entrata, ma anche alle dinamiche del mercato in uscita. Nascono opportunita’ in entrata e in uscita e dobbiamo essere attenti a questo e poi fare valutazioni. Vale per Dybala come per gli altri della rosa”.

Non proprio parole di incedibilità, quindi, e non i concetti che i tifosi bianconeri volevano sentire esprimere nei confronti del numero 10, oggi sempre più idolo del popolo juventino che ha trascorso tutta l’estate a sperare che la Joya non lasciasse Torino nonostante le ultime due stagioni in cui il rendimento del giocatore era stato sotto le aspettative.

SPORTAL.IT | 24-10-2019 15:37

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...