Virgilio Sport

Juventus, squalifica Pogba scatena il web: tempistica e durata valgono solo per i bianconeri?

La notizia della richiesta di 4 anni di stop per il Polpo arriva proprio a ridosso della sfida col Napoli ma in tanti sono severi con il francese

08-12-2023 10:50

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

Manca davvero poco alla fine della telenovela-Pogba. Ieri c’è stata la richiesta di 4 anni di stop per doping da parte dell’accusa, ora il giocatore – che ha rifiutato il patteggiamento – comparirà davanti al giudice verso la seconda metà gennaio e cercherà di dimostrare l’assenza di dolo provando a ridurre gli anni di squalifica da quattro a due. Successivamente dovrà cercare di convincere i giudici dell’esistenza di alcune attenuanti.

Pogba ha ancora speranze

Il codice antidoping prevedeva anche la possibilità dell’udienza unica al Tas. Ma ci vuole il via libera della Wada e di Nado Italia. Non ci sarebbe stata una richiesta ufficiale in questo senso da Pogba, d’altronde si è capito che la Wada non avrebbe concesso il benestare.

Dopo la decisione del Tribunale Nazionale Antidoping la partita però non sarà chiusa, ci sarà una possibilità di appello al Tas. E quindi, eventualmente, un ulteriore ricorso alla Corte federale svizzera, di fatto l’ultima tappa del percorso.

Caso-Pogba, la rabbia dei tifosi della Juventus

Fioccano le reazioni: “Avete notato come la giustizia sportiva sia rapida rapidissima quando deve levare punti alla Juve a campionato in corso e giustamente garantista e prudente quando c’è da tenere ai box il miglior giocatore della stessa? Di questo passo a processo finito Pogba avrà scontato 4 anni”.

C’è chi scrive: “Pogba da quando è tornato ha creato solo danni alla Juventus, dal rifiuto ad operarsi fino a quest’ultima sciocchezza dimostrando nei fatti che della Juventus non gli fregava niente, giocatore strafinito che se ne vada a quel paese” e poi: “Piangere il Pogba calciatore non ha senso. È ingestibile da questa società. Ma in ogni caso il resto fa pensare” e ancora: “Per me Pogba non è da considerare più un giocatore della Juve, anche se la squalifica fosse soltanto di 1 anno. Non hanno ancora rescisso per non perdere i benefici del Decreto Crescita”.

Il web è scatenato: “Ci hanno fatto anche un favore a questo punto, così la società risparmia sullo stipendio. Hai detto benissimo, era forte, fortissimo, fino a quando non ha pensato di affidarsi a se stesso con decisioni imbarazzanti, a cominciare dall’operazione pre mondiale” e infine: “Sarebbe potuto diventare l’esempio per tante generazioni future. Invece…”

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Sassuolo - Napoli
Inter - Atalanta
SERIE B:
Venezia - Cittadella
Pisa - Modena

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...