Virgilio Sport

Juventus, uno scatenato Bobo Vieri attacca Massimiliano Allegri

Per l'ex centravanti dell'Italia, i bianconeri sono la grande delusione della Serie A: "Non possono giocare un calcio così brutto, non è accettabile".

27-12-2021 12:58

Non sta passando delle vacanze natalizie come avrebbe voluto Bobo Vieri, risultato positivo al Covid19. La notizia è stata data dalla compagna Costanza Caracciolo sui social: “In questo strano Natale mi sa che non saremo gli unici a vivere separati in casa per colpa del Covid… purtroppo il nostro Christian Vieri si è beccato il virus… pensavamo di poter vivere sereno questo Natale, dovevamo partire e invece siamo stati sommersi ancora una volta da questa incertezza che ci circonda da due anni a questa parte.. mi auguro solo che ne usciremo presto tutti! Un abbraccio a tutti, a chi si trova nella nostra stessa situazione un abbraccio in più!!!”.

Serie A, la lotta scudetto per Vieri

Nonostante il momento, Vieri è comunque riuscito a dedicare un po’ di tempo al calcio, rilasciando un’intervista al Corriere della Sera. L’ex bomber della Nazionale è soddisfatto di questo inizio della Serie A e per la lotta scudetto non ha dubbi: “Dietro, non vedo squadre più forti di Inter, Milan, Napoli e Atalanta“. Insomma, sarà una corsa a quattro per il titolo. 

Juventus, Vieri attacca il gioco di Allegri

Non c’è quindi la Juventus, quinta a meno quattro dall’Atalanta. Vieri è deluso dai bianconeri e in particolar modo dall’operato di Massimiliano Allegri: “Il non giocare della Juventus mi ha colpito in maniera negativa. Vedo quasi tutte le squadre con un atteggiamento propositivo, offensivo, mentre la Juve è sempre molto indietro e offre un calcio sterile, fermo. È una delle società più importanti e prestigiose del mondo, ha giocatori superiori alla media, non può quindi giocare un calcio così brutto, non è accettabile. Mi ha colpito in negativo e fino ad oggi è sicuramente la grande delusione della stagione”.

Inter, l’elogio a Inzaghi di Vieri

Vieri ha invece elogiato l’Inter, che nonostante l’addio di Conte è rimasta al vertice della classifica: “Sembrava che senza Lukaku e Hakimi fosse finita. E un po’ tutti, va detto, abbiamo pensato che i nerazzurri avrebbero fatto fatica a rimpiazzare certi giocatori. Bravi loro a prendere Dzeko, uomo di altissima qualità: non c’era giocatore migliore per sostituire Lukaku. E poi hanno acquistato pure Correa: insieme, il bosniaco e l’argentino, garantiscono i gol di Lukaku”. 

Per Vieri è l’Inter la favorita numero uno per lo scudetto: “Tutti i giocatori si stanno esprimendo al massimo delle loro possibilità. A proposito di nuovi acquisti, Calhanoglu è straordinario, ma tutti sono a un livello altissimo. E Inzaghi ha dato ai suoi ragazzi la libertà mentale che probabilmente con Conte non avevano, anche per una questione di struttura generale della squadra. Simone ha offerto altre soluzioni di gioco, in assenza di un accentratore come Lukaku”.

Tags:

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel Antholz

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...