Virgilio Sport

La classifica senza errori arbitrali: quarta giornata

Quale sarebbe la graduatoria del massimo campionato al netto di sviste e topiche? Per ora, nessuno tra i 38 incontri disputati è risultato falsato.

20-10-2020 10:00

La notizia è che, dopo quattro giornate, non ci sono ancora errori arbitrali. Nessuna delle 38 partite giocate fino a questo momento, infatti, è stata decisa da uno svarione del direttore di gara. Mancano all’appello Genoa-Torino, che sarà recuperata il 4 novembre, e soprattutto Juventus-Napoli, partita decisa a tavolino ma su cui pende la decisione sul ricorso degli azzurri.

Crotone-Juventus: la direzione di Fourneau

A proposito di Juventus, vibranti le proteste dei tifosi della squadra bianconera per le decisioni del giovane Fourneau nel match sul campo del Crotone. Nel mirino, soprattutto, la concessione del calcio di rigore ai calabresi e l’espulsione di Chiesa. Qualcuno, per la verità, si è lamentato pure della mancata concessione del gol a Morata per fuorigioco millimetrico. In realtà, come ha spiegato l‘ex arbitro Marelli, Fourneau ha valutato bene:  “Quella di Chiesa è un’espulsione giusta. Assomiglia molto, per dinamica, all’espulsione di Vecino in quel famoso Inter-Juventus, sia come dinamica che come intensità del contatto”. Giusto anche il penalty per fallo di Bonucci, semmai in quel caso – per l’ex fischietto di Como – ci stava anche il giallo per il difensore.

Il derby di Milano

Un episodio molto discusso anche nel derby di San Siro: il rigore prima concesso all’Inter e poi revocato dopo consulto Var. Irrati, infatti, ha corretto il collega Mariani valutando come non volontario l’intervento di Kjaer, successivo a un passaggio di Eriksen, che aveva rimesso in gioco Lukaku poi steso da Donnarumma. Decisione al limite, ma tutto sommato corretta. E ne è riprova, l’atteggiamento degli stessi calciatori dell’Inter, poco inclini alle proteste.

La classifica 

Per il momento (e la speranza è che possa esserlo fino alla fine del torneo) la classifica reale e quella al netto di sviste e svarioni dei fischietti coincidono: Milan 12 punti; Sassuolo 10; Atalanta 9; Napoli, Juventus 8; Inter, Verona, Roma 7; Sampdoria, Benevento 6; Genoa, Fiorentina, Cagliari, Spezia, Lazio 4; Bologna, Udinese, Parma 3; Crotone 1; Torino 0.

IL REGOLAMENTO

Questa classifica è stilata sulla base di quello che avviene in campo, in occasione di episodi decisivi e che possono determinare direttamente il risultato, come i gol convalidati o annullati, i rigori concessi o non concessi, un’espulsione esagerata o ingiusta a tanti minuti dalla conclusione del match. Non sono considerate le variabili non direttamente determinanti, come i cartellini gialli, i falli veri o presunti avvenuti nell’azione precedente a quella che ha portato a un gol, le rimesse laterali, i corner contestati, un’espulsione contestata in zona Cesarini, ecc. 

Albo d’oro campionato senza errori arbitrali Virgilio Sport

2019-20: Inter

La classifica senza errori arbitrali: quarta giornata Fonte: Ansa

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...