,,
Virgilio Sport SPORT

La classifica senza errori arbitrali: quarta giornata con polemiche

Vivaci discussione per la direzione di gara di Doveri in Juventus-Milan: il turno di campionato, però, scorre via senza sviste determinanti.

21-09-2021 10:30

Non sono mancate le polemiche anche nella quarta giornata di campionato. Discussioni e recriminazioni, in particolare, durante e dopo il big match tra Juventus e Milan, ma non solo. Veementi proteste anche nel corso di Genoa-Fiorentina e Salernitana-Atalanta, tutte gare segnate da vivaci confronti, ma immuni da sviste determinanti. Nel complesso, a dire il vero, dall’inizio dell’anno il bilancio per i fischietti è tutto sommato positivo.

Juventus-Milan, Doveri sotto accusa

Lamenti bi-partisan per l’arbitraggio di Doveri allo Stadium. Gli juventini protestano per la mancata concessione di un paio di rigori nel primo tempo per un tocco sospetto di Rebic in area e per un contatto Romagnoli-Bonucci. Stesse proteste ma sul fronte opposto per un contrasto Bonucci-Diaz. A spegnere tutti i dubbi, la disamina dell’ex arbitro Marelli: “In queste prime quattro giornate si stanno eliminando completamente questi ‘rigorini’, dei contattini assolutamente non meritevoli della massima punizione. Quindi bene Doveri, il cui unico errore è stato forse quello di aver ammonito troppo poco, probabilmente per scelta”.

Proteste in Genoa-Fiorentina e Salernitana-Atalanta

Per il resto, poco da segnalare in una giornata che ha offerto poche situazioni dubbie. Le due principali a Marassi, con la concessione di un calcio di rigore inesistente in favore del Genoa per un fallo che non c’è su Badelj (arbitro Marinelli) e a Salerno, con l’espulsione di Djuric invocata dai calciatori dell’Atalanta per una manata a Demiral. Giusta, invece, la decisione dell’arbitro Valeri di ammonire soltanto l’attaccante granata, il cui gesto non può essere considerato volontario.

La classifica senza errori arbitrali

Ecco la classifica del campionato di serie A al netto degli errori determinanti dei fischietti: Inter, Milan, Napoli 10 punti; Atalanta, Roma, Fiorentina 9; Lazio, Udinese 7; Torino, Bologna 6; Sampdoria 5; Genoa, Sassuolo, Spezia 4; Juventus, Verona, Venezia 3; Cagliari 2; Empoli 1; Salernitana 0.

E la classifica reale

Ecco invece la graduatoria reale del campionato (tra parentesi i punti in più e in meno dovuti a sviste o errori): Napoli (+2) 12 punti; Inter, Milan 10; Roma, Fiorentina 9; Atalanta (-2), Lazio, Udinese, Bologna (+1) 7; Torino 6; Sampdoria 5; Sassuolo, Spezia 4; Genoa (-1), Verona, Venezia, Empoli (+2) 3; Juventus (-1), Cagliari 2; Salernitana 0.

IL REGOLAMENTO

Questa classifica è stilata sulla base di quello che avviene in campo, in occasione di episodi decisivi e che possono determinare direttamente il risultato, come i gol convalidati o annullati, i rigori concessi o non concessi, un’espulsione esagerata o ingiusta a tanti minuti dalla conclusione del match. Non sono considerate le variabili non direttamente determinanti, come i cartellini gialli, i falli veri o presunti avvenuti nell’azione precedente a quella che ha portato a un gol, le rimesse laterali, i corner contestati, un’espulsione contestata in zona Cesarini, ecc. 

Albo d’oro campionato senza errori arbitrali Virgilio Sport

2019-20: Inter

2020-21: Inter

SPORTEVAI

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...