,,
Virgilio Sport

La classifica di Serie A senza errori arbitrali: ancora sviste e polemiche

La 37a giornata di Serie A non è esente da sviste ed errori arbitrali: nell'occhio del ciclone finisce Orsato per la direzione di Milan-Atalanta. Ecco la classifica senza errori arbitrali.

17-05-2022 09:30

Nella giornata di Serie A degli addii illustri, da Insigne a Chiellini e Dybala, l’unica costante è rappresentata dalle polemiche per le decisioni arbitrali: quelle, probabilmente, non abbandoneranno mai i campi del campionato italiano. Anche nella 37a giornata sono tanti gli episodi controversi, con qualche svista evidente dei direttori di gara.

Polemiche per errori dei fischietti, in particolare, in Milan-Atalanta, Roma-Venezia e Juventus-Lazio.

Registrati a Virgilio Sport per continuare a vedere questo contenuto

Bastano pochi click (ed è totalmente gratuito)

Errori arbitrali in Serie A: Orsato sbaglia in Milan-Atalanta

Sono due gli episodi dubbi nel big match di San Siro, diretto da Orsato di Schio. Il primo ha acceso le proteste dei tifosi del Milan: contatto sospetto tra Djimsiti e Giroud al 43′, con ginocchiata del difensore sull’anca del francese. Per Orsato è tutto regolare. In realtà il difensore dell’Atalanta sembra sbilanciare l’attaccante francese, anche se fuori dal perimetro dell’area di rigore.

Proteste invece di marca nerazzurra in occasione del gol del vantaggio di Leao nella ripresa, nato da quello che ha tutta l’aria di essere un chiaro fallo di Kalulu su Pessina. Per il fischietto di Schio tutto regolare, ma i dubbi restano, soprattutto sul mancato intervento del VAR. Il raddoppio di Theo, comunque, spazza via tutti i dubbi: il Milan avrebbe probabilmente vinto comunque, anche per la nostra classifica senza errori arbitrali di Serie A.

Polemiche arbitrali: Mourinho chiede due rigori col Venezia

Vibranti recriminazioni di marca romanista per un paio di rigori non concessi contro il Venezia. Mourinho chiede il penalty già al 20′ per una caduta in area di Maitland-Niles, ma Sozza di Seregno lascia proseguire. C’è poi un tocco con la mano di Ebuehi negli ultimissimi istanti della partita: corretta, anche in questo caso, la decisione del direttore di gara brianzolo di non concedere il rigore, visto che le braccia del difensore sono attaccate al corpo.

Errori degli arbitri, le altre partite della penultima giornata

In Juventus-Lazio protesta Cuadrado per il fallo non fischiato allo scadere: sulla ripartenza la Lazio trova il pari con Milinkovic-Savic e bene fa Ayroldi a lasciar proseguire, visto che Zaccagni interviene regolarmente sul colombiano.

Infine, Massa salvato dal Var in Empoli-Salernitana: inspiegabile la mancata concessione dal vivo del penalty per i campani per un intervento palesemente in ritardo di Romagnoli su Coulibaly. Dubbi anche sul rigore fatto ripetere da Fabbri in Napoli-Genoa dopo il primo errore di Insigne: Di Lorenzo è in area al momento del calcio, non si capisce con precisione se lo siano anche uno o due calciatori rossoblù.

La classifica senza errori arbitrali di Serie A

Ecco la classifica di Serie A 2021-2022 senza errori arbitrali aggiornata, al netto di tutte le sviste determinanti dei fischietti:

class
reale
diff
punti
class
virtuale
MILAN 83 MILAN -3 86
INTER 81 NAPOLI -2 78
NAPOLI 76 INTER +5 76
JUVENTUS 70 ATALANTA -6 65
LAZIO 63 ROMA -3 63
ROMA 60 LAZIO  – 63
ATALANTA 59 JUVENTUS +8 62
FIORENTINA 59 FIORENTINA +2 57
VERONA 52 TORINO -4 54
TORINO 50 SASSUOLO -1 51
SASSUOLO 50 VERONA +2 50
UDINESE 44 BOLOGNA -4 47
BOLOGNA 43 UDINESE +2 42
EMPOLI 38 EMPOLI  – 38
SAMPDORIA 36 SAMPDORIA  – 36
SPEZIA 36 SPEZIA +4 32
SALERNITANA 31 GENOA -1 29
CAGLIARI 29 SALERNITANA +2 29
GENOA 28 CAGLIARI +1 28
VENEZIA 26 VENEZIA +7 19

IL REGOLAMENTO

Questa classifica è stilata sulla base di quello che avviene in campo, in occasione di episodi decisivi e che possono determinare direttamente il risultato, come i gol convalidati o annullati, i rigori concessi o non concessi, un’espulsione esagerata o ingiusta a tanti minuti dalla conclusione del match. Non sono considerate le variabili non direttamente determinanti, come i cartellini gialli, i falli veri o presunti avvenuti nell’azione precedente a quella che ha portato a un gol, le rimesse laterali, i corner contestati, un’espulsione contestata in zona Cesarini, ecc. In caso di parità di punti tra due o più squadre, è premiata quella che ha subito più penalizzazioni nell’arco del campionato.

L’Albo d’oro del campionato senza errori arbitrali di Virgilio Sport

Ecco i vincitori dello speciale campionato di Virgilio Sport, giunto alla sua terza edizione.

2019-20: Inter
2020-21: Inter

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...