,,
Virgilio Sport

La diplopia e i dubbi sul futuro: Marquez racconta le sue paure

Il pilota spagnolo della Honda ha rivelato tutte le perplessità avute negli ultimi mesi circa il recupero da un problema molto fastidioso che ha minato alcune sue certezze.

01-02-2022 19:07

Per diverso tempo, nelle ultime settimane, il futuro di Marc Marquez è stato avvolto da una nube densa e oscura.

La diplopia, unita a condizioni fisiche ancora non eccelse dopo i tanti infortuni dei mesi passati, ha fatto temere infatti che la carriera dello spagnolo potesse anche chiudersi in anticipo, uno scenario questo che le visite effettuate negli ultimi tempi hanno definitivamente scongiurato ma che comunque, in precedenza, ha finito col preoccupare parecchio il nativo di Cervera.

Le rivelazioni di Marquez sulla diplopia

“La verità è che c’è stata molta incertezza. A volte è stato tutto un po’ caotico, ma forse si potrebbe riassumere semplicemente come un altro inverno difficile. A volte non sapevo quando sarei stato in grado di competere di nuovo o se sarei stato in grado di farlo” ha ammesso Marquez ai canali ufficiali della Honda.

“Sono stati dei mesi davvero difficili. Con la vista doppia è complicato vivere una vita normale e avevo bisogno di stare a casa, fermo, quindi è stato abbastanza scomodo”.

Il recupero di Marquez

Lo spagnolo, dunque, se l’è vista brutta ma, grazie al supporto delle persone giuste, è riuscito a venire a capo di una situazione che gli ha procurato non poca ansia.

“Grazie ai consigli del Dottor Sanchez Dalmau il recupero è stato un completo successo e ho potuto recuperare bene la vista” ha proseguito un Marquez che ora andrà in cerca di conferme in Malesia.

“I test di Sepang mi aiuteranno a vedere come sto fisicamente e soprattutto come sta il mio braccio rispetto all’anno scorso. Servirà anche per vedere il lavoro che HRC ha fatto con la nuova moto e vedere a che punto siamo”.

Le prossime settimane di Marquez

Marquez, quindi, potrà finalmente mettere una pietra sopra a un problema manifestatosi per la prima volta nel 2011 e concentrarsi esclusivamente su ciò che gli riesce meglio, ovvero guidare una moto.

Sarà perciò una vera e propria liberazione per lui inforcare la nuova RC213V il prossimo 5 febbraio, giornata in cui certamente l’otto volte iridato sarà percorso da un mix di emozioni e adrenalina che difficilmente scorderà dopo quello che ha passato.

La diplopia e i dubbi sul futuro: Marquez racconta le sue paure Fonte: Ansa Foto

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...