Virgilio Sport

La previsione di Hakkinen sul futuro di Verstappen

"Per come la vedo io, non penso che Max resterà con la Red Bull per il resto della sua carriera"

Pubblicato:

La previsione di Hakkinen sul futuro di Verstappen Fonte: Getty images

Negli ultimi due anni la crescita della Red Bull è stata esponenziale. La scorsa stagione il titolo piloti è stato vinto proprio all’ultima curva, battendo il sette volte campione del mondo in carica Lewis Hamilton. Quest’anno invece le cose sono andate diversamente: dopo gli iniziali problemi della vettura, il dominio è stato costante e il secondo titolo vinto da Max Verstappen è stato meritato.

Quello che gioca a favore del pilota olandese è senza dubbio la sua giovane età e il suo trovarsi all’interno di uno dei team più forti nella storia del Circus, al quale è legato da un lunghissimo contratto che scadrà solo nel 2028, sembra garantire al figlio di Jos un futuro radioso dal punto di vista dei successi.

Il team austriaco sembra che possa rimanere ai vertici della Formula Uno per lungo tempo: il binomio pilota-vettura è al top e gli ingegneri, meccanini e manager sembra che possano garantire stagioni di successi.

Mika Hakkinen invece, conferma senza dubbio quanto di buono potrà fare la Red Bull, ma la pensa in maniera leggermnete diversa sul futuro del bicampione del mondo. Secondo l’ex pilota finlandese infatti, Verstappen potrebbe essere tentato in futuro di cambiare aria e mettersi alla prova in un’altra squadra, come hanno fatto prima di lui molti altri fenomeni del Circus, da Prost, Senna e Schumacher a Vettel e Hamilton.

“Il fatto che Verstappen abbia firmato un contratto così a lunga scadenza, significa che ha piena fiducia nel Team, ha dichiarato Hakkinen nella sua abituale rubrica per il sito Unibet. Ma c’è sempre il rischio che quando le persone chiave se ne vanno e le prestazioni della vettura non corrispondono alle aspettative, il pilota cominci a pensare se sia il momento di cambiare squadra. Per come la vedo io, non penso che Max resterà con la Red Bull per il resto della sua carriera. Nella storia della Formula Uno, tanti piloti hanno cambiato squadra – nonostante avessero vinto più campionati – per motivi diversi. Può essere per soldi o semplicemente per la voglia di andare da un’altra parte e mettersi in gioco in un ambiente diverso“.

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...