,,
Virgilio Sport SPORT

Lazio-Genoa 4-3: succede di tutto, vittoria biancoceleste di misura

Il Genoa non riesce a staccarsi dalla zona calda, causa sconfitta all'Olimpico: doppietta di Correa, attacco Lazio scatenato.

Non è stato certo tutto facile per la Lazio all’Olimpico, che nel 34esimo turno di Serie A ha superato il Genoa. I liguri devono ancora aspettare per staccarsi dalla zona calda dopo il 4-3 subito in casa dei biancocelesti, mentre la truppa di Inzaghi lancia la sfida alle compagini intenzionate a lottare per la Champions League fino alla fine.

Inzaghi ha proposto Hoedt in difesa, con Lulic esterno di centrocampo e la coppia Correa-Immobile in attacco, mentre dall’altra parte Ballardini si è affidato a Goldaniga come esterno di centrocampo, lasciando Biraschi in difesa. In avanti Shomurodov.

Lazio decisa a mettere la gara in discesa sin dalle prime battute, con Immobile immediatamente ad impegnare Perin. L’attaccante biancoceleste è scatenato nel tentare di trovare il goal in tutti i modi, quello che arriverà solamente sul finire della prima frazione.

A regalare il vantaggio alla Lazio è invece Correa, che alla mezzora è fortunato nell’insaccare dopo un rimpallo con Radovanovic. Il Genoa non riesce a reagire e i biancocelesti giostrano con tranquillità, trovando il raddoppio con il sopracitato Immobile al 43′: Radovanovic sul bomber laziale e 2-0.

Il Genoa, pericoloso solamente al 45′ con la conclusione di Strootman deviata da Reina, non può far finta di niente e all’intervallo Ballardini opera un triplo cambio: fuori anche Destro. Il goal è immediato, grazie ai nuovi entrati: Ghiglione per Scamacca, deviazione di Marusic e gara riaperta. Per pochi secondi.

Un recupero di Milinkovic-Savic porta ad un contropiede letale per il Genoa, con Luis Alberto solissimo al limite con tutto il tempo di prendere la rima e piazzare a giro il tiro del 3-1 che mette nuovamente a terra la formazione ligure. Gli ospiti si sfaldano e raccolgono ancora una volta la palla in rete, causa Correa scatenato: destro sul secondo palo e match chiuso? No.

Il Genoa trova la scintilla al minuto 80, per poi riaprire definitivamente la gara dopo pochi secondi: fallo di Cataldi su Badelj in area e penalty messo a segno da Scamacca, dunque è Shomurodov a trovare il tempo giusto per battere un Reina non irreprensibile. Non basta: la Lazio vince 4-3.

IL TABELLINO E LE PAGELLE

LAZIO-GENOA 4-3

Marcatori: 30′ Correa (L), 43′ rig. Immobile (L), 47′ aut. Marusic (G), 48′ Luis Alberto (L), 56′ Correa (L) , 80′ rig. Scamacca (G), 81′ Shomurodov (G)

LAZIO (3-5-2): Reina 5.5; Marusic 5.5, Hoedt 6, Radu 6; Lazzari 6, Milinkovic Savic 6.5 (82′ Akpa-Akpro sv), Leiva 6 (57′ Cataldi 5), Luis Alberto 7 (82′ Parolo sv), Lulic 6 (69′ Fares 6); Correa 8 (82′ Pereira sv), Immobile 7.

GENOA (3-5-2): Perin 5.5; Biraschi 5, Radovanovic 5 (46′ Ghiglione 5.5), Masiello 5; Goldaniga 5.5, Strootman 5.5 (51′ Rovella), Badelj 6, Zajc 5.5 (46′ Pjaca 5), Zappacosta 5.5 (69′ Cassata 6); Shomurodov 6, Destro 5 (46′ Scamacca 5.5).

Arbitro: Giacomelli

Ammoniti: Biraschi (G), Radovanovic (G), Lucas Leiva (L), Masiello (G), Cassata (G), Cataldi (L), Fares (L)

Espulsi: Nessuno

OMNISPORT | 02-05-2021 14:31

Lazio-Genoa 4-3: succede di tutto, vittoria biancoceleste di misura Fonte: Getty

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...