Virgilio Sport

Leao – Milan, c'è l'accordo verbale al rinnovo: ecco cosa è successo

La svolta è arrivata giovedì notte, è molto vicina anche l'intesa con lo Sporting Lisbona, lo scoglio che bloccava il sì

Pubblicato:

E’ ormai vicinissima la firma di Rafael Leao sul contratto che lo legherà al Milan per altri cinque anni. La svolta è arrivata giovedì notte. Molto vicina anche l’intesa con lo Sporting Lisbona, che finora aveva bloccato l’operazione di rinnovo. In realtà, giovedì notte sembrava davvero tutto già fatto, quando c’è stata una stretta di mano con i dirigenti dello Sporting, ma la trattativa si è poi riaperta e la fumata bianca è sfumata (temporaneamente). Le parti sono però molto vicine e la settimana prossima ci dovrebbe essere l’accordo totale.

Leao, la volontà di rimanere al Milan

Non eravamo arrivati mai così vicini all’intesa dell’asso portoghese con il Milan da quando erano iniziati i contatti. Il contratto è stato compilato anche nei dettagli, manca appunto solo l’accordo con il club di Lisbona. Certo, vanno messi sempre nel conto i possibili imprevisti, ma a pesare è anche molto la volontà del giocatore di restare al Milan. E di firmare proprio adesso che la stagione entra nel vivo, tra il rush finale in campionato e il doppio derby di semifinale di Champions League.

Leao ha ripreso anche a essere decisivo e devastante dopo un periodo un po’ così. E guarda caso il Milan ha ripreso a vincere. Insomma, se è vero che i rossoneri dipendono in buona parte dalla luna di Rafa, è altrettanto vero che al momento il giocatore sente molto affetto per la maglia, tanto da non volerla cambiare.

Leao – Milan: decisiva la famiglia

Se Leao ha fatto sapere di voler rimanere al Milan, decisiva è stata anche la famiglia del giocatore. In contemporanea, settimana dopo settimana, i consiglieri di Rafa si sono defilati, a cominciare dall’avvocato francese Ted Dimvula, titolare della procura ufficiale, ma di fatto delegittimato da papà Antonio.

E Jorge Mendes? Ha dovuto cedere il passo anche lui, nonostante le lusinghe da parte di Chelsea e Real Madrid. Insomma, Leao ha abbandonato i consigli sul cambiare aria e si è allontanato da chi voleva che scegliesse questa strada. In casa Milan, invece, si è mossa una vera e propria task force, composta dal direttore tecnico Paolo Maldini, dal direttore sportivo Ricky Massara e dall’amministratore delegato Giorgio Furlani.

Leao – Milan: il ruolo del Lille

Nella vicenda ha giocato un ruolo decisivo anche il Lille, chiamato insieme al Milan a indennizzare lo Sporting Lisbona per la ‘fuga’ del 2018. Parliamo di un braccio di ferro in sede giudiziaria, con sentenze che hanno stabilito l’entità del risarcimento: 16,5 milioni di euro più gli interessi e le spese legali per un totale di 22 milioni. Addirittura, da Lisbona negli ultimi tempi sono arrivati a chiedere un indennizzo di 45 milioni, la clausola concordata con Leao all’epoca. Si sta però trattando per trovare un’intesa favorevole per tutti.

E poi c’è stato il passo avanti del Milan, che ha accontentato il giocatore: contratto da cinque anni per 7 milioni netti più bonus e 2 milioni per la firma.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...