Virgilio Sport

Lecco sogna: il presidente trova socio americano se si farà la serie B

Il presidente del Lecco Di Nunno pensa al futuro e annuncia di aver trovato un socio americano in caso di B. "Vinceremo lo scontro al Tar"

23-07-2023 10:15

Domenico Esposito

Domenico Esposito

Giornalista

Da vent’anni in campo e sul campo per vivere ogni evento in tutte le sue sfaccettature. Passione smisurata per il calcio e per la sfera di cuoio. Il pallone è una cosa serissima, guai a dirgli di no

Mentre continua la battaglia legale del Lecco per la riammissione in Serie B ottenuta sul campo con la promozione dalla C, il presidente Paolo Di Nunno guarda al futuro. E annuncia di aver trovato un socio americano, se la squadra dovesse disputare il torneo cadetto. Un innesto che garantirebbe un futuro ben più solido ai blucelesti.

Lecco, Di Nunno annuncia di aver trovato un socio americano

Dal ritiro estivo nella fresca Valle d’Aosta, il vulcanico patron del club lombardo annuncia a sorpresa che, presto, l’assetto societario potrebbe essere rivisto. “Ho trovato un socio americano, forse”. Quindi una stoccata agli imprenditori locali: “I lecchesi i soldi non li mettono”. Ma è presto per sbilanciarsi. “Prima aspetto la conferma delle Serie B. Io sono una persona seria, di pagliacci nel calcio ce ne sono già troppi”.

Lecco escluso dalla Serie B: le motivazioni del Coni

Il 17 luglio il Collegio di Garanzia del Coni ha ammesso in Serie B il Perugia, proprio a discapito del Lecco, per via della questione stadio. Già, i lombardi, che hanno conquistato la promozione vincendo i playoff di Serie C, non hanno presentato nei tempi previsti, ovvero il 20 giugno, la documentazione relativa all’impianto per le gare interne (l’Euganeo), visto che il Rigamonti-Ceppi, in attesa del restyling, non possiede i requisiti per poter ospitare le partite del torneo cadetto.

Ma Di Nunnno è sicuro che il Lecco farà la Serie B

“Ho finito di giocare all’una di notte del 19 giugno, ricevendo poi il controllo infrastrutture il 20 e subito abbiamo consegnato tutto – ha detto il patron del Lecco -. Siamo sicuri di vincere lo scontro al Tar (il 2 agosto, poi eventualmente c’è il Consiglio di Stato il 29 agosto) col Perugia: nessuno ci può togliere ciò che abbiamo ottenuto sul campo”. Dello stesso avviso anche il sindaco di Lecco, Mauro Gattinoni: “Ormai è una battaglia di principio. Difenderemo il risultato sportivo in tutti i livelli in cui ci sarà concesso. Non contempliamo l’ipotesi di una Serie B senza Lecco. E ne ho parlato anche col ministro dello Sport Andrea Abodi, ne va della credibilità dello sport”.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Roma - Torino
Fiorentina - Lazio

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...