Virgilio Sport

Serie B: Lecco scende in piazza per protesta, il sindaco accusa: gli altri imbrogliano

La rabbia dei tifosi del Lecco tra cori e strisconi mentre il sindaco Di Nunno è pronto ad andare al Tar e far slittare l'inizio del campionato di B

19-07-2023 15:52

Alessio Raicaldo

Alessio Raicaldo

Sport Specialist

Un figlio che si chiama Diego e la tesi di laurea sugli stadi di proprietà in Italia. Il calcio quale filo conduttore irrinunciabile tra passione e professione. Per Virgilio Sport indaga, approfondisce e scandaglia l'universo mondo dello sport per antonomasia

Che caos in Serie B. Dopo il ricorso del Perugia, accolto dal Collegio di Garanzia del CONI, il Lecco si è ritrovato nuovamente fuori dal campionato cadetto. Inevitabile a quel punto che scoppiasse la rivolta in città, con una manifestazione pacifica ma dai toni sicuramente accesi e determinati per il presunto torto subito dalla piazza lombarda. Anche il presidente Di Nunno, che aveva già annunciato ricorso al Tar, si è risvegliato ancor più battagliero al fine di tutelare gli interessi del club bluceleste.

In questo momento il Lecco in Terza Categoria

Facciamo un passo indietro sulla decisione del Collegio di Garanzia del CONI. Accettando il ricorso del Perugia l’organo di giustizia sportiva ha di fatto riammesso gli umbri in Serie B. In questo momento, quindi, il Lecco dovrebbe ripartire addirittura dalla Terza Categoria. Non si conoscono ancora le motivazioni della decisione, che dovrebbero comunque arrivare entro domani per consentire alle società coinvolte di riorganizzarsi e difendersi nella maniera migliore possibile.

I prossimi passi di giudizio sono il Tar con data utile 2 agosto ed eventualmente poi il Consiglio di Stato alla fine del mese prossimo. Capirete che, in queste condizioni, il torneo cadetto è a forte rischio. Quanto meno per il calendario attuale.

“Lecco merita rispetto”. La piazza in subbuglio

Non l’hanno presa bene, per usare un eufemismo, i tifosi del Lecco. Che così sono scesi in piazza, in un corteo composto da circa trecento supporter di fede bluceleste partito dal piazzale del “Rigamonti-Ceppi” per arrivare fino al centro cittadino. Cori contro le istituzioni sportive e calcistiche, ree di aver preso una decisione che danneggia fortemente il club, ed anche uno striscione particolarmente indicativo del sentiment della piazza.

Ci avete rotto i c***ni, Lecco merita rispetto“. C’è chi teme ora lo slittamento del campionato, che più che un rischio sarebbe una certezza stando alle parole del numero uno dei Manzoniani Paolo Di Nunno: “Ho detto ai ragazzi di stare tranquilli: noi faremo la B. Andiamo avanti come se nulla fosse. E facciamo il mercato. È un incubo, e non so chi lo voglia. So soltanto che fino a settembre non cominceranno i campionati”.

Di Nunno sotto choc: “I poteri forti non mi vogliono dentro”

In effetti, Paolo Di Nunno pare quasi non prestare attenzione all’epilogo al quale è giunta per il momento questa ennesima triste storia riguardante il calcio italiano. Il presidente del Lecco alla Gazzetta ha infatti continuato a parlare di calciomercato dando per scontata la partecipazione della sua squadra alla Serie B: “Oggi abbiamo preso due ragazzi. Due giovani. Vogliamo fare una squadra giovane, con loro si va meglio. In più ci saranno 3 o 4 vecchi giusti per guidarli“.

Anche perché a riportare la verità ci penseranno i prossimi due gradi di giudizio: “Il 2 andremo al Tar e poi al Consiglio di Stato, bisogna solo aspettare. Io sono una persona onesta, non trovo tanta gente come me: io faccio le cose giuste, non quelle che mi dicono. Io ho vinto il campionato, sono una persona corretta, non ho rubato niente, gli altri fanno gli imbrogli. Il Perugia con i guai che ha avuto si mette a fare ricorsi: è una vergogna. La verità è che vogliono andare in B soltanto per vendere meglio la società. Ci sono poteri forti che non mi vogliono dentro, sanno che faccio casino. E di materiale per fare casino in questo mondo ce n’è in abbondanza“.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...