,,
Virgilio Sport SPORT

L'ultimo desiderio di Niki Lauda

Il tre volte campione del mondo anche nell'ultimo viaggio manterrà intatto il suo amore per le corse.

Niki Lauda, tre volte campione del mondo di Formula 1 scomparso lo scorso 20 maggio, sarà seppellito con la tuta della Ferrari. Questa la decisione comunicata dalla sua famiglia, che ha anche reso noto che i funerali del compianto fuoriclasse austriaco saranno tenuti in forma privata.

Lauda, che recentemente era stato sottoposto a trattamento di dialisi e aveva subito un trapianto al polmone solo otto mesi fa, indosserà nel suo ultimo viaggio la tuta da corsa del team del Cavallino. Si tratta della stessa che lo accompagnò nei suoi primi due titoli iridati (vinti nel 1975 e nel 1977, prima del successo in McLaren nel 1984), ma anche la stessa che vestiva nel giorno più brutto: quel 1° agosto 1976 in cui rimase coinvolto nel drammatico incidente del Nürburgring. Le fiamme, il rogo, l'estrema unzione. Una vita che sembrava poter già finire quel giorno di quasi 43 anni fa. E che invece proseguì, con un Mondiale sfiorato già nel corso dello stesso anno e andato invece a James Hunt. Una storia da film (e che in un film è stata raccontata, 'Rush' di Ron Howard).

Lauda sarà sepolto nel cimitero di Neustift, lo stesso in cui riposa sua madre. Mercoledì mattina sarà possibile a tutti i fan salutare il grande campione, la cui bara giacerà al centro della chiesa nel centro storico di Vienna. Sarà anche tenuta una messa alla presenza del presidente austriaco Alexander van der Bellen, del cancelliere Sebastian Kurz, di Lewis Hamilton, Bernie Ecclestone, Gerhard Berger e Toto Wolff. Birgit, vedova di Lauda, poserà il suo casco da corsa sopra la bara.

"Resterai per sempre nei cuori nostri e in quelli dei tifosi", aveva scritto la Ferrari dopo aver saputo della sua scomparsa. "Niki rimarrà sempre una delle più grandi leggende del nostro sport, ha combinato eroismo, umanità e onestà dentro e fuori dall’abitacolo. Lascia un vuoto nella F1. Non abbiamo perso solo un eroe che ha messo in scena il ritorno più straordinario mai visto, ma anche un uomo che ha portato alla F1 moderna chiarezza e candore. Ci mancherà molto come nostra voce di buon senso. La Mercedes ha perso una luce guida", il ricordo di Toto Wolff, che domenica ha assistito al GP di Monte Carlo indossando un cappellino rosso, simile a quelli che per decenni avevano accompagnato Lauda in giro per il mondo delle corse.

SPORTAL.IT | 27-05-2019 22:16

L'ultimo desiderio di Niki Lauda Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...