,,
Virgilio Sport SPORT

Maradona, i dubbi sulla caduta e le indagini su Luque. Parla Hugo

Il fratello del campione, Hugo, ha espresso il proprio rammarico e i dubbi che pesano sulle figlie e l'intera famiglia di Maradona

Quanto si è consumato nelle ultime ore di vita di Diego Armando Maradona rimane ancora incerto, frammentario. I dubbi, in primis delle figlie, hanno comportato l’apertura di una indagine per determinare se ci sia stata negligenza, ovvero accertare se il Pibe de oro abbia ricevuto le terapie e i soccorsi necessari. Nella tarda mattinata, La Nacion ha rivelato, poi, sette giorni prima di morire Diego cadde e battè la testa. Eppure Maradona non venne trasferito in ospedale.

La rivelazione dell’avvocato Rodolfo Baqué sulla caduta di Diego

Rodolfo Baqué, avvocato della infermiera che teneva sotto osservazione Maradona, ha rivelato di una caduta molto sospetta. “Maradona cadde sette giorni prima della sua morte. Cadde e colpì la testa, però non lo portarono in ospedale per fargli uan risonanza”, ha aggiunto il legale.

Morte Maradona: gli ultimi sviluppi, l’indagine

“Ci sono già irregolarità”, ha dichiarato all’AFP un membro della famiglia. A poche ore dalla sua morte, l’avvocato e amico di Maradona, Matias Morla, aveva denunciato con un comunicato diffuso attraverso i social, dettagli ambigui sull’assistenza medico nei confronti di Maradona, reduce da un delicato intervento al cervello. “L’ambulanza ha impiegato più di mezz’ora per arrivare alla casa” dove si trovava il paziente, la sua denuncia pubblica.

Indagato è il neurochirurgo Leopoldo Luque, il medico personale del campione, accusato di negligenza medica. Come riferisce il quotidiano argentino ‘La Nacion’, di fronte a presunte irregolarità nel ricovero domiciliare del Pibe de oro, il giudice argentino ha disposto la perquisizione della casa e dell’ufficio del suo medico personale, Leopoldo Luque, “diventato il primo indagato dell’inchiesta che per il momento è di omicidio colposo“. Secondo quanto riferiscono i media, sessanta agenti hanno perquisito casa e la clinica del medico (dove è stato ricoverato anche il campione), che mercoledì scorso non si trovava nella casa del campione argentino nel quartiere di San Andrés alla periferia di Buenos Aires, ma ha chiamato il numero di emergenza 911 per richiedere un’ambulanza alle 12.16.

Il dubbio sull’assistenza medica a Maradona

Gli investigatori vogliono capire quante volte il dottor Luque è andato a casa per controllare il suo paziente. “Ieri abbiamo proseguito con le indagini prendendo anche alcune dichiarazioni testimoniali di parenti diretti di Maradona”, ha spiegato in un comunicato il procuratore generale di San Isidro. Le perquisizioni sono state ordinate dal procuratore di Benavidez Laura Capra e dai giudici e dai procuratori aggiunti di San Isidro, Patricio Ferrari e Cosme Irribaren.

Sempre secondo La Nacion, quando sono arrivati gli ufficiali giudiziari e il personale di polizia, Luque è rimasto sorpreso. E si è difeso in una sorta di conferenza stampa improvvisata, in cui si è commosso.

Lo sfogo del fratello Hugo Maradona in diretta

Una vicenda dolorosa e intricata che verrà chiarita dalla magistratura argentina, chiamata a ricostruire che cosa è accaduto in quelle ore. E che dvrà rispondere agli interrogativi della famiglia di Diego, a partire dalla figlie Dalma e Giannina. E non solo. Le parole del fratello Hugo, intervenuto in diretta a Live-Non è la d’Urso sono la grande manifestazione di dolore e di incertezza, su quanto accaduto.

“L’unico che gli stava accanto è mio nipote, che per lui era come un figlio. Lo affiancavano infermiera e dottore, ma non voleva nessuno in camera. Non so cosa sia successo e mi auguro che non sia stata trascurata la sua vita, o che ci sia stato qualche errore da parte dei medici. Ora ci sono le indagini, ci penseranno gli avvocati e la polizia in Argentina, se è vero quello che stanno dicendo mi fa il doppio del male perché non meritava di esser lasciato solo. Quello che mi sembra strano è che quando hanno chiamato l’ambulanza non è stato detto il nome di mio fratello, né il medico né l’infermiera hanno fatto il nome di Maradona“.

VIRGILIO SPORT | 30-11-2020 09:38

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...