,,
Virgilio Sport SPORT

Maurizio Sarri vede lo scudetto, ma sbotta contro le critiche

L'allenatore della Juventus risponde piccato alle accuse sul gioco deludente: "Sto antipatico a qualcuno".

La Juventus è pronta per il primo match point per lo scudetto. Con otto punti di vantaggio sulla seconda a quattro giornate dalla fine i bianconeri non sono ancora padroni del proprio destino, ma il traguardo è vicino. Maurizio Sarri è quindi a un passo dal primo tricolore della propria carriera, pur al termine di una stagione tribolata sotto tanti aspetti.

L’ex allenatore del Napoli ha parlato alla vigilia della partita contro l’Udinese, senza rinunciare alla propria schiettezza nel rispondere alle tante critiche ricevute durante l’annata: “Forse sto sui coglioni a qualcuno, non lo so. Quelle dei giornalisti sono opinioni e mi interessa relativamente leggere opinioni su una materia in cui penso di saperne di più. Fammi essere presuntuoso in questo. So le difficoltà che affrontiamo giornalmente, ho i dati per saperne di più di chi esprime un’opinione che ritengo legittima ma mi interessa fino a un certo punto”.

“Sappiamo che mancano quattro punti e che fare punti è difficile per tutte le squadre. Dobbiamo avere la testa sulle singole partite. Ora dobbiamo pensare all’Udinese e poi alla Samp, il resto viene di conseguenza essere vicini nello sport non vuol dire niente”.

Tra le “vittorie” della gestione Sarri bisogna inserire la crescita di Adrien Rabiot, tra i più brillanti dopo la ripresa: “Evoluzione naturale della situazione. E’ un giocatore forte con qualità fisiche e tecniche non comuni. Ha un carattere abbastanza chiuso, ha cambiato calcio, città, società, ci ha messo qualche mese a capire la situazione, il tipo di calcio che vogliamo in Italia, poi sta venendo fuori. E’ un percorso che abbiamo visto fare a tanti stranieri di livello, sta tirando fuori le sue qualità e sta giocando con un buon livello di personalità, dà la sensazione di sicurezza e tranquillità”.

A trascinare la Juventus sono i gol e le invenzioni di Cristiano Ronaldo e Paulo Dybala. Sarri spazza via i dubbi sulla convivenza: “La difficoltà nella convivenza tra due giocatori di così alto livello faccio fatica a vederla. Possono esserci momenti della partita in cui non copriamo l’area di rigore, ma è tutto compensato dalla forza individuale di questi due giocatori di livello mondiale. Mi pare abbiano fatto 51 gol in coppia”.

 

 

OMNISPORT | 22-07-2020 19:37

Maurizio Sarri vede lo scudetto, ma sbotta contro le critiche Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...