,,
Virgilio Sport SPORT

Conte, attacco senza precedenti all'Inter: le parole sul futuro

Il tecnico dell'Inter: "Poco protetto, a fine stagione ognuno farà le sue valutazioni. Messi? Solo io so cosa ho dovuto fare per prendere Lukaku".

L’Inter ha battuto l’Atalanta e conquistato il secondo posto in campionato, ma l’umore di Antonio Conte nel dopo gara di Bergamo non è dei migliori. I nerazzurri sono arrivati a -1 dalla Juventus, ma per il tecnico salentino “il gap con la Juve esiste ed è ancora importante, dobbiamo essere intelligenti a capirlo e non passare da stati depressivi a eccessiva euforia”.

Conte se la prende con le tante critiche e non esita a mandare frecciate alla società e a Marotta: “Mi dispiace perché ho visto attaccare l’Inter in maniera brutta, in modo gratuito per tutti, dai giocatori a me. E ho visto poca protezione da parte del club da questo punto di vista”.

In conferenza stampa Conte rincara la dose nei confronti della dirigenza e del club: “Protezione? Zero assoluto verso calciatori e allenatore. Ho visto tanta gente salire sul carro, tanta gente non deve salirci. Le palate di ‘cacca’ le abbiamo prese noi e i calciatori, ognuno ha curato il suo orticello. Io ho un difetto: a differenza di altri, ho una visione. E non sto parlando di mercato. C’è un’intervista del febbraio 2017 in cui Spalletti denunciava cose gravissime, nel 2020 siamo punto e a capo. Se vogliamo ridurre il gap con la Juve si deve crescere dentro e fuori dal campo, bisogna capire se si possono fare questi miglioramenti, anche il proprietario si vedrà se lo capisce… Io ci metto la faccia fino a un certo punto, ma nessuno è scemo: il parafulmine si fa il primo anno, errare è umano ma perseverare è diabolico”. 

Sul futuro e sulla prossima stagione per ora preferisce non esprimersi: “Aprire un ciclo? Adesso c’è l’Europa League, cercheremo di fare bella figura e poi a fine stagione faremo le valutazioni. È stata una stagione difficile per me, adesso c’è da finire bene e voglio ringraziare i miei ragazzi perché hanno fatto tanto”. 

“La Juve ha una struttura in campo e fuori dal campo, nettamente più forte rispetto a tutti gli altri. Adesso cerchiamo di finire l’anno nel migliore dei modi e poi è giusto che ognuno faccia valutazioni per l’anno prossimo”, le dichiarazioni che spaventano i tifosi nerazzurri.

Sul possibile arrivo di Lionel Messi, Conte fa una dichiarazione sibillina: “Mi vogliono regalare Messi? Guardate, so solo io cosa ho dovuto fare per farmi prendere Lukaku. Non è stata una passeggiata, non un regalo. Fidatevi di quel che vi dico. Diamo merito ai ragazzi, poi faremo le nostre valutazioni, io le mie, le società le sue. Poi bisogna trovarsi“.

Sull’ottima stagione d’esordio di Lukaku: “È forte, lo cercavo sin dai tempi del Chelsea, poi lo prese il Manchester United. È un giocatore atipico perché ha una struttura di 1,90 ma non puoi pensare di stare tranquillo quando sta nella tua metà campo perché a campo aperto ha una velocità da giocatore di football americano. Può migliorare ancora nello stop, nel passaggio, così facendo diventerà unico”.

OMNISPORT | 01-08-2020 23:47

Conte, attacco senza precedenti all'Inter: le parole sul futuro Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...