Virgilio Sport

Mihajlovic, il cordoglio di Mancini: "Mai avrei voluto vivere un giorno così, non è giusto"

Roberto Mancini ricorda e saluta l'ex compagno di squadra, suo secondo in panchina ed amico di una vita Sinisa Mihajlovic: il messaggio di cordoglio del ct dell'Italia

Pubblicato:

Luca Santoro

Luca Santoro

Giornalista

Esperto di Motorsport ma, più in generale, appassionato di tutto ciò che sia Sport, anche senza il Motor. Dà il meglio di sé quando la strada fa largo alle due o alle quattro ruote

La scomparsa prematura ed improvvisa di Sinisa Mihajlovic ha sconvolto il mondo del calcio, e non solo. E tra coloro che sicuramente sono rimasti più colpiti ed addolorati da questa terribile notizia c’è anche Roberto Mancini, che con il serbo condivise buona parte della sua carriera sia sui campi che in panchina.

La carriera condivisa tra Mancini e Mihajlovic

Un rapporto non solo professionale, ma anche di stima e di amicizia come approfondiremo a breve. L’attuale ct della Nazionale condivise lo spogliatoio ed il rettangolo da gioco con Mihajlovic ai tempi della Sampdoria; in seguito, entrambi furono tra gli alfieri che portarono la Lazio allenata da Sven-Goran Eriksson a conquistare lo scudetto nella stagione 1999-2000. Successivamente, fu proprio il Mancio a contribuire al secondo tempo della carriera del serbo, che ricopri il suo primo ruolo in panchina nel 2006 diventando il secondo dell’ex compagno di squadra alla guida dell’Inter. Incarico che durò sino alla fine della stagione 2007-2008, quando poi in seguito subentrò come tecnico dei nerazzurri José Mourinho. Nel mezzo, il ticket Mancini-Mihajlovic aveva conquistato due scudetti, nel 2007 e nel 2008, ed una Supercoppa Italia nel 2006.

Gli aneddoti sull’amicizia tra Mancini e Mihajlovic

Diversi gli aneddoti che i due avevano svelato in questi anni riguardo i periodi trascorsi assieme nelle squadre in cui hanno militato. L’ex tecnico del Bologna, ad esempio, tempo fa raccontò ai microfoni di Sky Sport: “Quando eravamo alla Lazio, durante la partita in cui poi ho segnato tre gol su punizione, io e Mancini avevamo scommesso un milione di lire per ogni gol che avrei fatto. Quindi alla fine della gara sono andato da lui a dirgli che mi doveva dare tre milioni visto che avevo fatto tre gol, ma lui mi rispose che me ne dava solo uno perché io ero un difensore e avevamo preso due gol. E quindi, alla fine, mi ha dato solo un milione”.

Mancini invece rivelò un altro aneddoto, risalente però ai tempi della Sampdoria: “Sinisa quando venne alla Samp comprò una macchina gialla, un BMW sportivo. Me lo ricordo così. E un giorno andò a prendere Arianna [la moglie di Mihajlovic, ndr] alla stazione a Genova. Era fermo davanti alla stazione, con questa macchina gialla, e un signore, uscito dalla stazione, è salito dietro. Mihajlovic lo ha guardato e gli ha detto: ‘Che ca… fai qui dietro?’ E il signore gli ha risposto: ‘È un taxi…’. E Sinisa: ‘Ti sembra un taxi questo?’”.

L’ultimo saluto di Mancini

Finita la collaborazione professionale, restava l’amicizia. Con la scomparsa del 53enne dopo aver lottato contro la malattia, l’allenatore degli Azzurri ha voluto affidare il suo messaggio di cordoglio al sito della FIGC. “Questo è un giorno che non avrei mai voluto vivere, perché ho perso un amico con cui ho condiviso quasi 30 anni della mia vita, in campo e fuori. Non è giusto che una malattia così atroce abbia portato via un ragazzo di 53 anni, che ha lottato fino all’ultimo istante come un leone, come era abituato a fare in campo. Ed è proprio così che Sinisa resterà per sempre al mio fianco, anche se non c’è più, come ha fatto a Genova, a Roma e a Milano e successivamente anche quando le nostre carriere hanno preso strade diverse”.

Intanto, da colleghi e rivali calcistici continuano ad arrivare altre reazioni sulla scomparsa di Mihajlovic, e così anche dal mondo della politica, delle istituzioni e dello spettacolo. Mancini in queste ore si è recato alla clinica Padeia di Roma dove era ricoverato e dove purtroppo è spirato l’amico, passando da una entrata secondaria ed evitando i giornalisti e le telecamere presenti davanti all’ingresso principale.

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...