,,
Virgilio Sport SPORT

Milan, è Gattuso a spiegarti perché Ibrahimovic è ancora così decisivo

L'allenatore del Napoli, sconfitto in casa per 3-1 con doppietta dell'amico svedese, lo analizza al microscopio: "C'è un motivo se con lui tutta la squadra gira".

Il Milan aspetta e trema, in attesa di conoscere i dettagli sull’infortunio che ha costretto Zlatan Ibrahimovic a lasciare il campo al 79′ nel corso della trasferta di Napoli. Nel frattempo, però, lo svedese aveva già segnato due gol alla squadra allenata dall’amico Gattuso, arrivando all’incredibile quota di 10 reti in 6 presenze in campionato. E a fine partita proprio Gattuso ne ha tessuto le lodi ai microfoni di ‘Sky Sport’.

“Lui resterà sempre un mio amico, perché abbiamo condiviso cose importanti“, ha evidenziato il tecnico partenopeo. Che ritiene che colui che vinse al suo fianco lo scudetto del 2011 sia ulteriormente migliorato in questi oltre nove anni: “Adesso è ancora più forte di 10-12 anni fa. E la squadra crede fortemente in lui, insieme a Ibra tutti i compagni riescono a tirare fuori il 100% di loro stessi”.

Quindi Gattuso ha messo al microscopio ciò che, a suo giudizio, il Milan ha in più rispetto al suo Napoli: “Non sono la squadra più forte, ma fanno tutto con il veleno. Noi abbiamo giocato bene diverse palle, ma dobbiamo fare di più a livello di mentalità“.

“Ci sono momenti in cui vogliamo fare troppo i professori. Dico questo perché me lo sento dentro, spesso le cose vanno dette in faccia senza fingere che vada tutto bene“, ha insistito il tecnico partenopeo.

Che su Ibrahimovic è tornato quando ha commentato il duro contatto con Koulibaly. “Non so bene, quindi preferisco non parlarne. Dalla tv sembra una gomitata alla Mike Tyson, guardando anche la smorfia. Ma non dobbiamo pensare a questo, ma a quello che dobbiamo fare noi“, il suo giudizio.

OMNISPORT | 22-11-2020 23:53

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...