Virgilio Sport

Milan, esplode la rabbia dei tifosi sul web: che succede se perde col Psg

Dopo il ko interno con l'Udinese, i tifosi del Milan invocano l'esonero di Pioli, che si gioca tutto nelle prossime due partite. Contestato anche Leao

05-11-2023 11:35

Domenico Esposito

Domenico Esposito

Giornalista

Da vent’anni in campo e sul campo per vivere ogni evento in tutte le sue sfaccettature. Passione smisurata per il calcio e per la sfera di cuoio. Il pallone è una cosa serissima, guai a dirgli di no

Fosse stato per i tifosi del Milan, Pioli sarebbe già stato esonerato da tempo. Ma, visto che a decidere è la società, l’allenatore emiliano ha ancora 180 minuti davanti a sé per evitare l’inevitabile. Già, la sensazione è che il tecnico si giochi tutto nelle due successive sfide contro Paris Saint-Germain e Lecce. Intanto sul web monta la rabbia dei sostenitori del Diavolo dopo il ko con l’Udinese.

Crisi Milan, Pioli in bilico: si gioca tutto nelle prossime due gare?

Una squadra che nelle ultime quattro uscite perde tre partite, rimediando solo un pareggio (col Napoli e dopo una prestazione double face) è una squadra in grossa difficoltà, se non in crisi. La rivoluzione estiva attuata dalla società sembrava poter dare nuovo slancio al Milan, ma i cugini dell’Inter hanno già spiccato il volo in campionato (+6) e il girone di Champions è compromesso o quasi. Servirà un’impresa col Paris Saint-Germain per rimettersi in carreggiata, ma in caso di ko e di successivo risultato deludente col Lecce al Via del Mare prima della sosta potrebbe segnare la fine dell’avventura di Pioli al timone dei rossoneri.

Sul web impazza il #PioliOut: i tifosi invocano l’esonero del tecnico

Sui social si ripropone con prepotenza l’hashtag #PioliOut. Già, i tifosi reclamano a gran voce l’esonero dell’allenatore, additato come principale responsabile della crisi col Milan. “Imbarazzanti”, questo il commento che va per la peggiore dopo la sconfitta interna con l’Udinese, club che, prima della trasferta di San Siro, non aveva mai vinto in campionato.

Partita oscena. Squadra vuota, senza idee, indole, cattiveria, nulla. Ognuno gioca per conto proprio, non c’è un movimento, uno scambio, nulla. Mi sa che è ora di cambiare” scrive Rob su Twitter. “Le scelte tattiche scellerate, i cambi sbagliati, la preparazione atletica e i tanti infortuni che lo seguono in tutte le sue esperienze: è Pioli il maggior responsabile” aggiunge Tony Tormen.

Milan, è finito il tempo degli alibi anche per Leao

“Sono sicuro che Pioli e il suo staff riuscirebbero a infortunare anche gli Avengers” ironizza Matteo. Ma non è solo il tecnico a essere bersaglio delle accuse di tifosi. “La mancanza di campioni la cosa sconfortante. Abbiamo buoni giocatori che diventano brocchi. Giroud non migliora con Jovic, Reijnders si è involuto giocando con Krunic, Tomori non dà sicurezza con Thiaw ancora acerbo. Quando Baresi faceva migliorare Costacurta…” scrive Massimo Alfano.

Pioggia di critiche anche su Rafa Leao. “Non dribblerebbe neanche una sedia, sta ancora nelle tasche di Ebosele e Pérez, c’è un motivo se è ancora qui: un giocatore che fa il fenomeno 6 partite su 38 di campionato può ambire al massimo ad una squadra come il Milan” chiosa un altro utente su ‘X’.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...