Virgilio Sport

Champions League, Pioli suona la carica: "Il Milan merita questo palcoscenico"

Stefano Pioli si rilancia nella corsa Champions League: "Se la squadra alza il livello del gioco, fa bene. Bennacer è duttile, Theo deve essere il migliore".

Pubblicato:

Il Milan rialza la testa dopo l’ennesima frenata contro una ‘piccola’ e reagisce nel migliore dei modi anche all’infortunio che dirotta Rafael Leao negli spogliatoi dopo una decina di minuti: sono Ismael Bennacer e Theo Hernandez a chiudere i conti nella prima mezz’ora; la truppa di Maurizio Sarri cade per la terza volta negli ultimi quattro match, ma ha ancora il destino europeo nelle proprie mani.

Milan, Pioli punta sul gioco

Spesso il Milan dà le risposte migliori quando è messo spalle al muro e la vittoria contro la Lazio, dopo aver inciampato tre giorni fa nello stesso Meazza contro la Cremonese, è trampolino di lancio per il finale di stagione: “C’è soddisfazione per la prestazione e per la vittoria. Il campionato volge al termine, noi non siamo contenti della nostra classifica, ma se la squadra alza il livello di gioco, i singoli ne possono beneficiare, o possiamo sostituire un singolo che manca, come oggi Leao. Come sta? Era sereno: le valutazioni di domani saranno quelle importanti, giochiamo tra quattro giorni. Ottimo Bennacer, se sta bene fisicamente è un giocatore forte: ha legato bene in fase di difesa, ho il vantaggio di avere centrocampisti duttili; Theo deve avere l’ambizione di essere il numero uno: dopo il Mondiale doveva ricaricare le batterie. C’è emozione e gioia in vista della semifinale, è un palcoscenico che ci siamo meritati”.

Milan, Bennacer è il tuttofare

Ismael Bennacer, forse il meno appariscente tra i pezzi da 90 rossoneri, dimostra che nessuno fa girare la squadra meglio di lui e ritrova un gol a San Siro che mancava dall’estate 20202: “Era una partita molto importante, l’abbiamo iniziata alla grande e portata a termine nel modo migliore; sono tre punti preziosi, ma ci sono ancora quattro partite da giocare e i discorsi sono aperti. Abbiamo lavorato su come gioca la Lazio e sul gol sono andato bene in anticipo, collaborando con Giroud. La mia posizione in campo? Posso giocare dappertutto: in base alle indicazioni di Pioli, faccio ciò che può servire alla squadra. Leao? Non abbiamo parlato, c’era concentrazione sulla Lazio: lui è importante e spero giocherà il derby”.

Milan, il segreto di Messias

Junior Messias predica calma, dopo una prova di corsa e tecnica (Alexis Saelemaekers, uno tra i più brillanti del match, ha perso il ballottaggio iniziale con il brasiliano per sostituire poi Leao sul binario di sinistra), e infonde ottimismo sul fronte Leao : “Non c’è tempo di festeggiare, serve la giusta concentrazione: ci aspetta la sfida più importante dell’anno. Non ho la migliore delle condizioni, ma sono pronto a dare una mano: era da tanto che non rimanevo in campo per una partita intera. Il Milan ha una forza: il gruppo unito, è stato il segreto dello Scudetto che abbiamo vinto un anno fa. Leao? Sta bene, dice che non è nulla di serio”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...