Virgilio Sport

Milan, Pioli avvisa la squadra e punge l'Inter

Il tecnico dei rossoneri ha commentato l'eliminazione dei nerazzurri dalla Champions League: "Non sarà facile adesso gestire una rosa così ampia...".

12-12-2020 16:32

Archiviato il capitolo Europa League con il primo posto nel girone, il Milan si rituffa sul campionato per affrontare il rush finale di partite del 2020.

L’obiettivo dei rossoneri nelle gare contro Parma, Genoa, Sassuolo e Lazio è quello di ottenere più punti possibile per difendere il primo posto e se possibile guadagnare punti sulle rivali in vista delle gare di gennaio contro Juventus e Atalanta.

Alla vigilia della gara contro il Parma Stefano Pioli, un ex, ha fatto il punto sulle condizioni dei due infortunati illustri, Zlatan Ibrahimovic e Simon Kjaer, che saranno assenti anche contro gli emiliani: “Stanno procedendo bene con i loro infortuni, la loro intenzione è di tornare il più presto possibile, stanno puntando la gara di mercoledì. Mi auguro di riaverli il prima possibile ma non dobbiamo commettere errori. Stanno bene, i loro allenamenti stanno procedendo molto bene”.

L’analisi prosegue poi con una riflessione sulle gare giocate senza Ibra: “Il nostro modo di giocare non è cambiato così tanto. Ogni singolo giocatore ha le proprie caratteristiche, Rafa ha più libertà, Rebic è sempre bravo ad attaccare la profondità. Per un attaccante è importante il gol ma per me conta più il lavoro della squadra, così come i movimenti e gli assist”.

Vietato, però, parlare di scudetto: “Per vincere una corsa a tappe bisogna pensare una tappa alla volta – il monito di Pioli – Stiamo scalando una vetta ancora lunga e difficile. La mia non è prudenza, è una valutazione sugli organici. Anche noi siamo forti e lo stiamo dimostrando, non dobbiamo cambiare il nostro atteggiamento. Bisogna pensare una partita alla volta e cercare di passare un bel Natale noi e ai nostri tifosi”.

Pioli si regala alla fine anche due frecciate. Una è per Rafael Leao, uno dei pochi a non aver ancora espresso il proprio potenziale in stagione: “Rafa è molto intelligente ma a volte non trasmette tutta la voglia che dovrebbe avere un ragazzo giovane. E’ molto volenteroso e a volte sembra ciondolare, deve giocare come nel cortile, cercando sempre di fare gol. Sta facendo molto bene, tre settimane fuori non sono poche, deve fare uno sforzo in più ma ci darà grandi soddisfazioni”.

Poi una battuta sull’eliminazione dell’Inter dalla Champions League: “È vero che non avere appuntamenti in Europa permette di lavorare di più, ma poi può nascere la difficoltà di gestire tanti giocatori. Noi siamo contenti del nostro percorso, i primi due obiettivi li abbiamo centrati. La settimana dei sedicesimi sarà molto stimolante. Avremo il derby in mezzo alle due partite”.
 

Milan, Pioli avvisa la squadra e punge l'Inter Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...