,,
Virgilio Sport SPORT

Milan, Pioli si gode l’incredibile crescita di un suo pupillo

Il tecnico parmense sta apprezzando oltremodo i grandi passi in avanti fatti da uno dei suoi giovani titolari, sempre più decisivo nello scacchiere tattico rossonero.

25-09-2021 13:45

Solo qualche mese fa il Milan e Stefano Pioli erano aggrappati alle magie di Hakan Calhanoglu, un giocatore che però nel corso dell’estate, nonostante l’apprezzamento di cui godeva a Milanello, ha deciso di cambiare aria sposando il progetto dei rivali dell’Inter.

“Hakan è fantastico, non lo cambierei con nessuno” erano state le lusinghiere parole spese la scorsa stagione dall’allenatore del “Diavolo” nei confronti del turco, parole che evidentemente non sono bastate per convincere il classe 1994 di Mannheim a non cambiare casacca.

Il Milan, tuttavia, non rimpiange affatto l’addio dell’ex Leverkusen visto che, proprio nella sua posizione, un altro calciatore sta entusiasmando i tifosi rossoneri.

Il riferimento è chiaramente a Brahim Diaz, spagnolo che, dopo aver fatto solo intravedere le proprie qualità lo scorso anno, nella versione 2021/22 del Milan sta letteralmente esplodendo.

Lo spagnolo, tornato a Milano da Madrid con la formula del prestito (oneroso) con diritto di riscatto, ha già messo a segno tre reti e un assist tra campionato e Europa, bottino ben superiore a quello di Calhanoglu in questa prima parte di stagione.

Diaz dunque, oltre a star oscurando il suo predecessore, sta crescendo a vista d’occhio in termini di concretezza e leadership, miglioramenti questi che hanno aiutato il Milan a partire molto forte in Serie A (secondo posto in classifica a pari punti con l’Inter) e ad andare vicino a una vittoria storica in quel di Anfield contro il Liverpool al debutto in Champions League.

Ovviamente, tutto l’ambiente milanista si augura che questa ascesa possa continuare anche nel prosieguo della stagione in maniera tale da potersi togliere delle belle soddisfazioni a maggio, mese in cui Pioli e i suoi uomini sperano di sollevare almeno un trofeo.

Intanto l’allenatore rossonero non ha dubbi sull’impiego del nativo di Malaga (“Brahim Diaz è un trequartista puro, invece l’anno scorso giocavamo con un centrocampista”), un giovane che gli ha già fatto dimenticare il passato facendogli subito intravedere un futuro di successi e trionfi.

OMNISPORT

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...