Virgilio Sport

Milan-Salernitana, moviola: arbitro flop anche alla seconda gara in A, tutti gli errori

La prova di Di Marco nell’anticipo dell’ultima giornata di campionato analizzata ai raggi X, il fischietto di Ciampino ha ammonito solo un giocatore

Pubblicato:

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

Dopo il debutto difficile e contestato in A ad aprile torna a dirigere nella massima serie Di Marco, scelto per Milan-Salernitana, la gara forse col coefficiente più basso di difficoltà di giornata sulla carta. Il fischietto di Ciampino in Genoa-Fiorentina aveva assegnato due penalty al Grifone, uno dei quali cancellato dopo essere stato richiamato dal Var, e annullato un gol a Belotti ma come se l’è cavata ieri sera a San Siro?

Clicca qui per vedere gli highlights di Milan-Salernitana

I precedenti di Di Marco con Milan e Salernitana

Si tratta del primo incrocio per Di Marco sia con il Milan che con la Salernitana. Unico precedente in serie A è legato al pari fra Fiorentina e Genoa della 32esima giornata.

L’arbitro ha ammonito un sol giocatore

Coadiuvato dagli assistenti Liberti e Valeriani, con Fabbri IV uomo, Nasca al Var e Marini all’AVar, l’arbitro non ha ammonito alcun giocatore della squadra di Pioli e uno solo della Salernitana: Pierozzi al 51′.

Milan-Salernitana, i casi da moviola

Questi gli episodi dubbi. Dopo soli 2′ va giù Leao in area ma l’arbitro Di Marco fa proseguire. Raccoglie Giroud che gira di prima intenzione ma davanti a sé Fiorillo fa un miracolo. Niente revisione del VAR. Al 5′ rimane a terra Reijnders, sgambettato da Giulio Maggiore al limite dell’area rossonera. Di Marco ferma il gioco, ma non interviene da un punto di vista disciplinare. Al 10′ silent check del VAR per un possibile tocco di mano di un giocatore della Salernitana nella propria area. Nulla di fatto, il tocco era stato di Bennacer. Al 31′ proteste da parte dei giocatori della Salernitana per un presunto fallo di Calabria su Coulibaly a metà campo. Dal replay forse ci stava un intervento di Di Marco. Al 33′ Theo, servito da Leao, si inserisce e arriva al tiro di sinistro. Murato. Subentra Calabria, anche lui di potenza ma ancora una respinta, questa volta di Sambia. Check del VAR per un presunto tocco di mano ma è tutto regolare.

Al 38′ Bennacer imbuca per Leao, che serve a rimorchio Theo Hernandez. Sinistro che non lascia scampo a Fiorillo. Gol inizialmente convalidato, poi il VAR lo annulla per una posizione di fuorigioco del portoghese. Al 48′ Theo Hernandez si alza in fascia, ma viene abbattuto da Gyomber. Nessun provvedimento disciplinare però per il difensore ospite. Il giallo arriva solo al 51′ ed è per Pierozzi per un fallo su Theo. L’arbitro lascia giocare troppo: al 53′ manata di Coulibaly involontaria nel tentativo di liberarsi dalla marcatura di Gabbia. Rimane giù però il difensore del Milan dopo il colpo subito, niente ammonizione per l’avversario. Regolari tutti i gol di Milan-Salernitana.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...