Virgilio Sport

Milan-Sassuolo, la moviola: Focus sui due gol annullati e sugli errori di Giua

La prova dell'arbitro sardo analizzata ai raggi X dagli esperti Luca Marelli e Massimiliano Saccani

Pubblicato:

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

Era una partita di prima fascia ma probabilmente l’arbitro Giua non pensava che sarebbe stato costretto a un pomeriggio così difficile ieri a San Siro per Milan-Sassuolo. Nonostante il punteggio schiacciante che ha premiato per 5-2 la squadra di Dionisi, per larga parte del match assoluta padrona del gioco, il fischietto sardo ha avuto il suo bel da fare. Alla fine annullerà due gol, concederà un rigore e ammonirà 11 giocatori: 37’ Tonali, 45’+3 Rebic, 46’ Calabria, 53’ Obiang, 61’ Krunic, 61’ Kyriakopoulos, 73’ Frattesi, 86’ Gabbia, 90’+1 Giroud, 90’+1 Tressoldi, 90’+5 Pobega.

Milan-Sassuolo, i precedenti con le due squadre

Per Giua è stata la quinta volta in carriera il Sassuolo: il bilancio dei quattro i precedenti (tre in casa) parlavano di una vittoria, due pareggi e una sconfitta per i neroverdi mentre c’era un solo precedente con il Milan (contro la Salernitana, 2-0 a San Siro).

Milan-Sassuolo, tutti i casi da moviola

Questi i principali casi discussi nel match del Meazza. All’ 8’ il Milan sullo 0-0 segna con un gran gol di Giroud ma il VAR annulla per fuorigioco. Con il nuovo strumento del fuorigioco automatico impossibile sbagliare anche se l’off-side è davvero millimetrico: giusta la valutazione. Nel finale di primo tempo arrivano tre ammonizioni: a Tonali e Berardi per proteste e a Rebic che colpisce al volto Rogerio, che lo aveva trattenuto, con una sbracciata. A inizio ripresa rigore e ammonizione per Calabria dopo un contatto in area con Laurentiè. Al 56′ infine altro gol annullato a Rebic per fuorigioco, ma c’era stato un tocco di Obiang prima della rete del croato.

Milan-Sassuolo, per Marelli Giua sbaglia su Rogerio

A fare chiarezza è Luca Marelli. L’esperto di Dazn parte dall’ammonizione a Rebic e spiega: “L’episodio del giallo a Rebic è stata gestito in maniera sbagliata dall’arbitro. Contrasto fra Rogerio e Rebic, il croato salta il brasiliano che lo trattiene, Rebic si libera sbracciando. Giua fischia una punizione per il Sassuolo e mostra il giallo a Rebic. A mio avviso questa è una decisione sbagliata, non tanto per il giallo a Rebic, che è corretto, ma per il fatto che non è vietato fischiare fallo in favore del Milan con giallo per Rogerio e dopo ammonire Rebic per la sbracciata. Questo a mio avviso è stato un errore”.

Milan-Sassuolo, per Marelli giusto annullare il gol a Rebic

Nessun dubbio invece sul secondo gol annullato al Milan: “Ad inizio ripresa viene annullato un gol del Milan per posizione irregolare di Rebic. Quella di Obiang è una deviazione, non una giocata: per questo il gol di Rebic è stato annullato”.

Milan-Sassuolo, per Saccani giusto il rigore per il Sassuolo

I casi di San Siro sono stati analizzati anche alla Domenica Sportiva dall’ex arbitro Massimiliano Saccani che dice: “Al 7′ giusto annullare la rete a Giroud, non c’è più la tracciatura delle linee ma si tratta di immagini tridimensionali che evidenziano come la testa e parte della spalla di Giroud fosse in fuorigioco. Al 50′ una sbracciata di Tonali su Frattesi avrebbe meritato il giallo, poi c’è una trattenuta di Rogerio su Rebic che si libera sbracciando. Viene ammonito solo Rebic. Qui Giua sbaglia, non doveva dare il vantaggio ma doveva ammonire Rogerio, fischiare fallo e poi ammonire Rebic”.

Saccani prosegue: “Al 1′ st azione di Laurentiè che prende il tempo a Calabria che lo stende, fallo indiscutibile, si può discutere se fosse rosso ma io sono d’accordo col giallo. Calabria trattiene Laurentiè ma è giusta l’ammonizione, perché non si disinteressa completamente del pallone. Ultimo episodio la seconda rete annullata a Rebic: su punizione batte Tonali c’è un tocco di testa di Obiang, se fosse stata considerata una giocata avrebbe rimesso in gioco Rebic invece viene considerata una deviazione e Rebic resta in fuorigioco”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...