Virgilio Sport

Mondiali Qatar 2022: Neymar e l’ultimo sogno da realizzare col Brasile

Il fuoriclasse del PSG aveva annunciato che si sarebbe ritirato dalla Seleçao dopo la Coppa del Mondo, torneo che punta a vincere dopo le delusioni del 2014 e del 2018

Pubblicato:

Fabrizio Napoli

Fabrizio Napoli

Giornalista

Giornalista professionista, per Virgilio Sport segue anche il calcio ma è con la pallanuoto che esalta competenze e passioni. Cura la comunicazione di HaBaWaBa, il più grande festival di waterpolo per bambini al mondo

I Mondiali di Qatar 2022 potrebbero essere gli ultimi per Neymar, che a giugno scorso annunciò che avrebbe detto addio al Brasile dopo la Coppa del Mondo. Il torneo che inizierà a breve, dunque, rappresenta l’ultima occasione per il fuoriclasse brasiliano per portare la Seleçao sul tetto del mondo e realizzare così il suo ultimo sogno da calciatore.

Mondiali Qatar 2022: l’ultimo sogno di Neymar

“Ho fantasticato più volte di sollevare quel trofeo e finalmente ho un’altra opportunità per provare a ottenerlo. Spero di riuscirci”, ha detto qualche tempo fa Neymar al magazine Esquire parlando dei Mondiali, la competizione che renderebbe davvero completo il palmares del 30enne attaccante brasiliano.

Neymar, in realtà, non ha vinto neanche la Copa America col Brasile, ma il fascino della Coppa del Mondo resta maggiore, soprattutto per i calciatori della Seleçao. Anche perché, nelle ultime due edizioni, il Brasile ha dovuto ingoiare bocconi amari ai Mondiali.

Mondiali, Neymar e il “Maracanazo”

Nel 2014 Neymar giocò titolare 5 gare dei Mondiali di casa, segnando due doppiette, alla Croazia e al Camerun, ma dovette assistere da spettatore al famigerato “Maracanazo” contro la Germania, la semifinale persa per 7-1 dal Brasile nell’iconico stadio di Rio de Janeiro, che interruppe in maniera fragorosa il cammino della Seleçao verso il 6° successo nella Coppa del Mondo. Neymar non giocò quella partita a causa dell’infortunio rimediato nel quarto di finale contro la Colombia, quando un’entrataccia di Camilo Zuniga gli causò la frattura di una vertebra.

Mondiali, Neymar e l’eliminazione col Belgio

Quattro anni dopo, a Russia 2018, Neymar era invece in campo nel quarto di finale perso dal Brasile contro il Belgio. Un’altra partita sfortunata per la Seleçao e l’attaccante, che nelle gare precedenti aveva messo a segno 2 gol, contro Costa Rica e Messico: la sconfitta per 2-1 maturò dopo un secondo tempo in cui i brasiliani avevano schiacciato gli avversari nella loro metà campo, senza però pervenire al pareggio. Nei minuti di recupero Neymar sfiorò anche il gol del 2-2, negatogli dal portiere belga Courtois con una parata prodigiosa.

Mondiali, Neymar e il record di Pelé

La terza partecipazione ai Mondiali, dunque, rappresenta l’ultima chance per Neymar di diventare campione del mondo, come nei suoi sogni da bambino. Il Brasile è favorito per il bookmaker, ma la concorrenza è agguerrita. Per l’attaccante del PSG potrebbe essere più facile raggiungere un record personale di grande prestigio, ovvero raggiungere il mito Pelé nella classifica dei migliori marcatori con la maglia del Brasile: O Rey vanta 77 gol con la Seleçao, Neymar è a quota 75.

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...