Virgilio Sport

Mondiali Under 20: tifosi Inter rimpiangono Casadei e su Pafundi scatta l’asta delle big

I supporter nerazzurri infuriati per la cessione della scorsa estate del centrocampista esploso in Argentina. Il fantasista è incedibile per l’Udinese, ma in estate può scatenarsi un’asta 

Pubblicato:

Fabrizio Napoli

Fabrizio Napoli

Giornalista

Giornalista professionista, per Virgilio Sport segue anche il calcio ma è con la pallanuoto che esalta competenze e passioni. Cura la comunicazione di HaBaWaBa, il più grande festival di waterpolo per bambini al mondo

L’Italia in finale ai Mondiali U20 non è solo una notizia che genera gioia: sul web cresce infatti la rabbia dei tifosi dell’Inter per la cessione di Cesare Casadei, punta di diamante della nazionale di scena nel torneo in Argentina, avvenuta la scorsa estate. Intanto le big della serie A si muovono su Simone Pafundi, il 2006 già convocato dal c.t. Mancini in Nazionale maggiore e decisivo ieri nella semifinale dell’U20 contro la Corea del Sud.

Casadei punta di diamante dell’Italia U20

Quando nello scorso agosto il Chelsea decise di pagare 15 milioni di euro più 5 di eventuali bonus all’Inter per Cesare Casadei, molti tra tifosi dell’Inter e addetti ai lavori si dissero sorpresi della valutazione data dai Blues al talento della Primavera nerazzurra. Oggi, dopo le 7 reti in 6 partite segnati dal centrocampista ai Mondiali Under 20 d’Argentina, quella valutazione appare fin troppo bassa. Casadei è l’uomo di punta dell’Italia U20 che ieri, battendo la Corea del Sud, è approdata nella finale del torneo riservato ai nati nel 2003 e negli anni seguenti: il ravennate s’è confermato uno straordinario centrocampista box-to-box, micidiale in zona gol, che appare fisicamente già pronto anche per salire “al piano di sopra”, quello del calcio dei grandi. Il Chelsea quest’anno l’ha spedito a fare esperienza in Championship, al Reading, ma il ritorno ai Blues pare certo nella prossima stagione.

Inter, Casadei nuovo rimpianto dei tifosi

L’exploit di Casadei ai Mondiali Under 20 ha naturalmente fatto emergere sui social network tutti i rimpianti dei tifosi dell’Inter, squadra dall’età media piuttosto alta che avrebbe avuto bisogno come aria fresca di un talento come Casadei. “Alla fine dei giochi Casadei sarà un rimpianto maggiore di quello di Zaniolo, con una pillola addolcita da 20 milioni di euro. Ora mi chiedo, erano meglio Gagliardini o Asllani?”, scrive amaro su Twitter InterBlog241. “Ma Casadei venduto per 20 milioni dall’Inter oggi quanto vale?”, si domanda Peppe. “Tra qualche anno avremo il rimpianto di averlo venduto. Eppure parlano. Parlano. Parlano”, aggiunge Marko.

“Casadei è un fenomeno e l’Inter ha troppa fretta di fare plusvalenze”, la chiosa di Alessandro. Malamente, invece, è tra i pochi ad assolvere l’Inter: “Se ti pagano 20 milioni un ragazzino che non ha fatto un minuto nel calcio professionistico, devi prenderli e basta. Specialmente se hai una società che ha bisogno di cash”.

Italia Under 20: Pafundi piace alle big

Su una delle altre stelle dell’Italia ai Mondiali Under 20, invece, si potrebbe aprire presto una vera asta di mercato. Simone Pafundi è ampiamente sotto età (è un 2006), ma il suo sinistro vale già oro: ieri ha firmato la punizione vincente contro la Corea del Sud, domani potrebbe fare la gioia di qualche top club di serie A. Sul fantasista dell’Udinese, già aggregato dal c.t. Roberto Mancini alla Nazionale maggiore, è forte soprattutto l’interesse del Napoli, club per cui la famiglia Pafundi fa il tifo, ma anche Juventus e Milan sono vigili. L’Udinese per ora l’ha dichiarato incedibile, ma un talento così potrebbe presto stuzzicare le big non solo italiane.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...