,,

Virgilio Sport

Mondiali volley femminile, Italia ai quarti contro la Cina

Chiuso il secondo girone al primo posto, nel quarto di finale di martedì ad Apeldoorn l'Italia affronterà proprio la Cina, ultimo avversario nella fase a gironi

Ultimo aggiornamento 10-10-2022 09:21

Percorso quasi netto. Come auspicato, più che previsto, dal momento che a questi livelli è severamente vietato dare qualcosa per scontato. L’Italvolley femminile ha fatto il proprio dovere nella prima parte dell’”infinito” Mondiale 2022 in corso tra Olanda e Polonia: vinte in scioltezza le quattro partite del primo girone, dopo il passo falso contro il Brasile nel primo match della seconda fase l’ottimismo all’interno del gruppo del ct Davide Mazzanti è tornato a fare capolino già poche ore dopo grazie al 3-1 sul Giappone e al 3-0 sull’Argentina, che hanno reso certa la qualificazione ai quarti di finale prima della passerella contro la Cina, un altro 3-0 che ha certificato il fondamentale primo posto nel girone.

Mondiali volley femminile, la formula della seconda fase con un nuovo girone

Se le quattro partite del secondo girone dovevano dire qualcosa di più sull’effettivo stato di forma di un’Italia che si è presentata alla fase 2, nella quale le qualificate hanno ereditato i punti del primo gruppo, da ideale “testa di serie numero 1”, essendo stata l’unica a fare punteggio pieno grazie alle cinque vittorie su cinque partite, con appena due set persi, il ko contro le sudamericane di Zè Roberto e la successiva, pronta reazione contro le asiatiche e le sudamericane hanno fatto capire il livello di maturità raggiunto dalle Azzurre, capaci di reagire anche ad un primo set negativo, sull’onda dei tanti errori commessi contro il Brasile. Poi, però, Paola Egonu si è presa la scena grazie alla miglior prestazione personale del Mondiale, con quei 26 punti che, insieme ad un’ottima prova in fase difensiva, hanno stroncato i sogni delle giapponesi dal secondo set in avanti. Tutto ancora più facile contro l’Argentina, con Egonu ancora miglior marcatrice (14 punti) in un match mai in discussione.

La formula della seconda fase prevede un altro girone con le prime quattro dei Gruppi A e D da una parte e quella del B e C dall’altra con ciascuna squadra chiamata ad affrontare solo le squadre dell’altro girone: le prime quattro di ciascuna pool voleranno agli ottavi.

La strana formula della competizione farà sì che con ogni probabilità tra quarti e semifinali le Azzurre si trovino ad affrontare due delle avversarie già affrontate nel secondo girone, con le rivali vere, Serbia e Stati Uniti, incrociabili solo in finale.

Italvolley, il calendario della seconda fase del Mondiale

Così se sostenere che l’Italia abbia già un piede in finale è eccessivo, di sicuro la dote di 15 punti con cui Egonu e compagne si sono affacciate alla Pool Due ha rappresentato ben più di un tesoretto verso i quarti, tanto è vero che nonostante il ko contro il Brasile il successo sul Giappone ha dato all’Italia la quasi certezza del pass per i quarti, divenuta tale grazie al secco 3-0 sull’Argentina nella terza partita. Il primo posto nel girone, e il conseguente diritto di affrontare la quarta del raggruppamento nei quarti di finale, le ragazze di Mazzanti se lo sono invece assicurato battendo la Cina nell’ultima partita. Curiosamente, le asiatiche saranno anche le prime avversarie dell’Italia nella fase ad eliminazione diretta. Il quarto di finale è in programma martedì 11 alle 17 ad Apeldoorn e metterà di fronte le Azzurre alla quarta classificata del girone, piazzamento che le ragazze di Cai Bin hanno ribadito stroncando con un secco 3-0 i sogni del Belgio, dopo che l’affermazione con lo stesso risultato del Giappone sull’Olanda aveva permesso alle nipponiche di blindare il terzo posto con conseguente incrocio ai quarti contro il Brasile.

Questi i risultati delle partite del secondo girone del Mondiale dell’Italia, inserita nella Pool E della seconda fase:

  • Martedì 4 ottobre, ore 17.15: Italia-Brasile 1-3 (20-25; 25-22; 25-22; 21-25; 15-17)
  • Mercoledì 5 ottobre, ore 14.15: Italia-Giappone 3-1 (20-25, 25-20, 25-14, 25-15)
  • Venerdì 7 ottobre, ore 17.15: Italia-Argentina 3-0 (25-19, 25-18, 25-17)
  • Sabato 8 ottobre, ore 13.30: Italia-Cina 3-0 (26-24, 25-16, 25-20)

Questa la classifica finale: Italia 25; Brasile 23; Giappone 21; Cina 20; Belgio 15; Olanda 13; Porto Rico 6; Argentina 5. In corsivo le qualificate ai quarti.

Mondiale volley femminile 2022 Italia: Egonu in crescita, Danesi e Bosetti certezze

È comunque presto per fare calcoli e per pensare alla possibile finale contro la Serbia, che sta dominando l’altra pool sugli Stati Uniti campioni olimpici. Le Azzurre finora sono andate in crescendo, correggendo nelle ultime partite quei difetti essenzialmente di deconcentrazione emersi in particolare nelle prime due uscite. Conforta, comunque, che lo stato di forma non sia ancora ottimale: detto di un’Egonu in evidente crescita in attacco, ma ancora sottotono al servizio, Anna Danesi e Caterina Bosetti hanno fornito un rendimento già impeccabile, ma anche la regista Alessia OrroCristina Chirichella stanno crescendo partita dopo partita al pari della capitana Miriam Sylla e della coppia formata dalla rivelazione Elena Pietrini e da Sylvia Nwakalor, molto più di due rincalzi.

Leggi anche:

Caricamento contenuti...