Virgilio Sport

Milan, pari col Salisburgo: Saelemaekers risponde a Oakfor. Le pagelle

I rossoneri non vanno oltre l'1-1 in Austria all'esordio contro il Salisburgo. Austriaci in vantaggio con Oakfor, pareggio a fine primo tempo di Saelemaekers.

Pubblicato:

Il Milan, all’esordio nella Champions League 2022/2023, si porta a casa un bel pareggio dall’Austria grazie all’1-1 contro il Salisburgo.

Succede tutto nel primo tempo, con la rete di Oakfor che viene ripreso dalla rete di Saelemaekers alla fine del primo tempo. Importantissimo non aver perso al debutto nella nuova stagione, buona la partita di De Ketelaere, ma in futuro servirà certamente di più per passare il turno.

Saelemaekers risponde a Okafor, Milan in gara alla fine del primo tempo

Al minuto 8 prima occasione della partita del Milan col francese Giroud, che recupera palla ma è in una posizione troppo angolata per battere il portiere Köhn nell’uno contro uno. Tiro parato. Nei primi minuti si assiste a una partita intensa, con continui ribaltamenti di campo e squadre che non si risparmiano.

Al 19′ due occasioni consecutive del Milan da corner: angolo calciato direttamente sul portiere, che però respinge. Dopo di che lo stesso Köhn commette un errore in uscita e perde la palla vicino alla linea di fondo campo, ma i rossoneri non sfruttano il cross sempre di Giroud.

Il Salisburgo però segna il gol del vantaggio al minuto 28′: Bennacer perde il pallone nella propria trequarti, Fernandoserve il passaggio vincente che porta Okafor a metterla sotto le gambe di Kaluku in dribbling e tra quelle di Maignannella conclusione. Doccia gelata dei rossoneri, 1-0 Salisburgo.

Rossoneri che però non si scompongono e continuano a giocare, tanto da riuscire a trovare il gol del pareggio poco prima dell’intervallo con Saelemaekers: serie di passaggi che aprono lo spazio sulla fascia e liberano Leao dalla destra. Il lusitano mette in mezzo e realizza l’assist per il numero 56 rossonero. 1-1 Milan.

Palo di Leao nel finale, la gara finisce con un pareggio

A inizio ripresa è il Milan a dominare il gioco, con un possesso palla quasi totale che però non si tramuta in un gol che vorrebbe dire tantissimo per la banda di Stefano Pioli. Al 53′ però Salisburgo vicinissimo al gol del 2-1: Okafor ne salta due, poi la passa a Kjaergaard che mette basso sul secondo palo per l’attaccante brasiliano. Palla sparata alta a tu per tu con Maignan.

Nella seconda frazione comunque i ritmi si abbassano, dato che la partita è stata molto tosta e siamo solo a inizio stagione. Ci prova Pobega dal limite al 63′: sinistro del 23enne triestino, diagonale rasoterra che finisce fuori non di molto. Nella parte centrale del tempo è il Salisburgo ad avere il pallino del gioco, Milan che si affida alle ripartenze co Brahim Diaz e Theo Hernandez, senza però trovare il guizzo decisivo.

Inoltre, i rossoneri non stanno sfruttando le opportunità che capitano, come per esempio la zappata del portiere austriaco che avrebbe potuto portare a un gran contropiede per Leao.

Occasione pesante poi per l’attaccante del Salisburgo Sesko: gli austriaci recuperano palla il Salisburgo sulla trequarti con l’attaccante che calcia di sinistro. Maignan immobile, palla fuori di pochissimo. Nel finale Leao colpisce un palo letteralmente clamoroso che avrebbe significato vittoria allo scadere. Peccato per il portoghese, terminano praticamente qui le speranze di vittoria del Milan.

Salisburgo-Milan, il tabellino

Salisburgo-Milan 1-1

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Kalulu, Tomori, Theo Hernandez; Tonali, Bennacer; Saelemaekers, De Ketelaere, Leao; Giroud. All.: Pioli.

SALISBURGO (4-3-1-2): Kohn; Dedic, Solet, Wober, Ulmer; Capaldo, Seiwald, Kjaergaard; Kameri; Okafor, Fernando. All.: Jaissle.

Gol: Okafor 27, Saelemaekers 40′

Ammoniti: Capaldo 17′, Tomori 38′, Calabria 44′, Gourna-Douath 68′, Brahim Diaz 89′, Origi 92′

Espulsi: –

Salisburgo-Milan, come ha arbitrato Jovanović

Uso corretto dei cartellini per il fischietto Jovanovic, che riesce a tenere in mano la gara senza esagerare ne imporre troppo la propria presenza a giocatori e pubblico.

Nessun episodio da VAR, in questa Champions League si sta anche sperimentando il fuorigioco semi-automatico. Tutto sommato, una partita corretta.

Salisburgo-Milan: le pagelle

Pavlovic 7: Non doveva giocare, ma viene schierato titolare. Di testa le prende tutte, facilitando la vita al proprio portiere.
Oakfor 7,5: Fa impazzire la difesa del Milan, palla al piede non lo prende davvero nessuno. Gol d’autore, questa serata se la ricorderà per molto tempo.
Fernando 5: Non gioca una buona partita, nonostante sia chiaro che ha dei colpi molto buoni. Gravissimo il suo errore a inizio ripresa, gioca una partita egoista.
Kameri 6: 18 anni, prima presenza in Europa, ottimo talento messo in mostra, mettendo in difficoltà, a tratti, anche Tomori.

Tomori 5,5: Rimandato oggi Tomori, anche se si prodiga in alcuni anticipi dei suoi. Abbastanza impreciso in alcune occasioni, e questa è una novità
Theo Hernandez 6,5: Un po’ meno di spinta oggi per il francese, ma la solita precisione difensiva nelle diagonali. Ha rischiato di fare la frittata nel finale, Sesko lo grazia.
De Ketelaere 5,5: Fa fatica in avvio a trovare la posizione, tanto da vagare per il campo per 40′ minuti prima di dare il via all’azione del gol rossonero. Si vede che ha qualità superiori, ma oggi non incide così tanto.
Leao 6,5: Ennesimo assist per il portoghese, che però oggi non sfonda sulla sinistra come al solito, ben contenuto dalla catena destra degli austriaci.
Giroud 5: Non buona la gara di Giroud. Bocciato oggi, ogni tanto capita anche a lui.

Tags:

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...