Virgilio Sport

Nesta al Monza, Baroni alla Lazio: la rivoluzione degli allenatori in serie A. Solo in 7 sicuri della conferma

Valzer di panchine nel massimo campionato, 11 club hanno detto addio al tecnico della scorsa stagione ma solo 8 hanno già scelto quello nuovo. Empoli e Udinese le “indecise” 

Pubblicato:

Fabrizio Napoli

Fabrizio Napoli

Giornalista

Giornalista professionista, per Virgilio Sport segue anche il calcio ma è con la pallanuoto che esalta competenze e passioni. Cura la comunicazione di HaBaWaBa, il più grande festival di waterpolo per bambini al mondo

Alessandro Nesta al Monza, Marco Baroni alla Lazio: sono loro due gli ultimi allenatori ad aver trovato una sistemazione in una squadra di Serie A, campionato che al momento vede soltanto 7 tecnici confermati sulle panchine della passata stagione.

Amarcord Milan al Monza: Galliani sceglie Nesta

Un po’ del Milan che fu si ritroverà quest’anno al Monza: dopo l’addio di Raffaele Palladino, Paolo Berlusconi e Adriano Galliani hanno infatti deciso di affidare la panchina del club brianzolo ad Alessandro Nesta, campione del mondo a Germania 2006 ma soprattutto colonna della squadra rossonera che, guidata da Carlo Ancelotti, conquistò per due volte la Champions League. Il Monza ha scelto Nesta, manca solo l’ufficialità per il tecnico 48enne che approda dunque in serie A dopo le esperienze con Miami FC, Perugia, Frosinone e Reggiana, portata quest’anno all’11° posto della Serie B.

Lazio: Baroni la soluzione di Lotito

Anche la Lazio ha un nuovo allenatore, Claudio Lotito ha voluto immediatamente colmare il vuoto lasciato dall’addio improvviso di Igor Tudor puntando su Marco Baroni, protagonista della clamorosa salvezza del Verona. Baroni ha superato la concorrenza di Miroslav Klose e anche di Massimiliano Allegri, accostato ai biancocelesti nelle ultime ore. Come per Nesta, anche l’accordo tra Lazio e Baroni attende di essere ufficializzato.

Serie A: 11 squadre con un nuovo allenatore

Con Nesta al Monza e Baroni alla Lazio, diventano ben 11 le squadre che inizieranno il prossimo campionato di serie A con un nuovo tecnico. Oltre al club di Galliani e a quello di Lotito, altre 9 società hanno già scelto a chi affidare la panchina: si tratta della Juventus con Thiago Motta, del Napoli con Antonio Conte, della Fiorentina con Raffaele Palladino, del Bologna con Vincenzo Italiano, del Verona con Paolo Zanetti e quasi certamente del Torino con Paolo Vanoli, in cerca di una via di uscita dal contratto col Venezia, a sua volta in cerca di un nuovo allenatore (D’Aversa e Di Francesco tra i candidati). Ancora a caccia di un tecnico, infine, c’è il Cagliari, dopo il ritiro di Claudio Ranieri: Vivarini del Catanzaro e Stroppa della Cremonese sono i nomi accostati alla panchina dei sardi.

Di questo gruppo di 11 squadre fa parte anche il Milan, che s’è separato da Stefano Pioli e che sembrava ormai sul punto di affidarsi a Paulo Fonseca, prima che spuntassero fuori le voci di un abboccamento con Massimiliano Allegri.

Serie A: solo 7 gli allenatori confermati

Sono appena 7, invece, i tecnici confermati dalla squadra che allenavano nella stagione 2023/24: ovviamente inamovibile Simone Inzaghi all’Inter, mentre Gian Piero Gasperini ha fatto penare l’Atalanta, prima di decidere di restare “con moglie e figli” e di non cedere alla tentazione di una “bella donna” mai svelata, ma che secondo quanto raccontato dal tecnico dei bergamaschi veniva dalla Premier League. Continuerà con Daniele De Rossi la Roma, così come con Alberto Gilardino il Genoa, mentre il Lecce ha già annunciato la conferma di Luca Gotti. Continuità anche per le neopromosse Parma e Como, che si affideranno ancora a Fabio Pecchia e Cesc Fabregas: se il Milan abbandonasse Fonseca per Allegri, il catalano diverrebbe l’unico allenatore straniero della prossima serie A.

Serie A: Empoli e Udinese indecise su Nicola e Cannavaro

Infine ci sono le indecise. Dopo aver centrato la salvezza all’ultimo respiro, Empoli e Udinese si stanno prendendo un po’ di tempo in più per valutare la conferma degli allenatori che hanno raggiunto l’obiettivo. Il club toscano non ha ancora chiarito quale sarà il futuro di Davide Nicola, che sarebbe sotto contratto anche per la stagione 2024/25, ma su cui il presidente Fabrizio Corsi non s’è ancora pronunciato: da Empoli spiegano che l’addio del d.s. Pietro Accardi, passato alla Sampdoria dopo aver fortemente voluto Nicola a stagione in corso, anche il tecnico possa salutare.

All’Udinese, invece, è stato Fabio Cannavaro a chiedere garanzie alla famiglia Pozzo: il tecnico vuole una squadra che gli somigli di più, che abbandoni la strada del calcio muscolare adottata dai friulani negli ultimi anni per un gioco più offensivo e qualitativo. La sensazione è che la decisione della proprietà arriverà la prossima settimana.

Tags:

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...