Virgilio Sport

Ninna Quario rincara la dose: nuovo attacco a Sofia Goggia

La mamma di Federica Brignone, nonché ex grande slalomista azzurra, è tornata ad attaccare la grande rivale della figlia dalle colonne de "Il Giornale".

17-02-2022 11:20

Dopo le dichiarazioni rilasciate ieri a Radio Capital Maria Rosa Quario, nota a tutti col soprannome di “Ninna”, grande ex slalomista azzurra degli anni settanta-ottanta, tanto da essere tuttora l’italiana più vincente nella specialità in Coppa del Mondo con quattro successi, ma soprattutto giornalista e mamma di Federica Brignone, che oggi ha vinto il bronzo olimpico in combinata nove giorni dopo l’argento nel gigante, dalle colonne de “Il Giornale” rincara la dose delle accuse contro Sofia Goggia insinuando che l’infortunio non fosse così grave come ha voluto far credere, e ribadendo che l’argento olimpico in discesa a Pechino 2022 è un’egocentrica, praticamente intoccabile.

Ninna Quario ironica con Sofia Goggia: “Pensavo fosse umana, mi sbagliavo”

Ecco come inizia il pezzo di mamma Brignone sul quotidiano fondato da Indro Montanelli.

“Per la seconda volta nella mia lunga carriera da giornalista dello sci (scrissi il primo pezzo per questo Giornale nel novembre 1986 dalle nevi del Sestriere) ho insinuato che un infortunio di Sofia Goggia non fosse proprio così grave, se dopo 40 giorni (lo scorso anno) e 23 stavolta, lei fosse pronta ad affrontare una gara di discesa libera (dopo tre giorni di prove, va da sé) con salti e curve a 130 all’ora. Mi cospargo il capo di cenere. Chiedo umilmente scusa. Il problema è che fino a ieri l’avevo sempre considerata una sciatrice come le altre, con doti uniche e rare, certo, ma tutto sommato umana. Mi sbagliavo”.

Ninna Quario, mamma di Federica Brignone e giornalista: “Un disastro”

Dopo questa ironica premessa, Ninna Quario ripercorre la sua vita prima da atleta e poi da giornalista, che le fa masticare sci da 48 anni, scrivendo che un giudizio sul presunto, almeno secondo lei, infortunio di Goggia se lo può permettere, aggiungendo di non accettare che quanto da lei dichiarato a Radio Capital venga semplicemente visto come uno sfogo di “mamma Brignone”, e che fare la giornalista con una bambina che poi, crescendo, è diventata atleta di primissimo livello, una delle più grandi dello sci alpino italiano, è stato addirittura un disastro sia per lei che per la figlia. “Ma cosa dovevo fare, inventarmi un nuovo lavoro? Col senno di poi sì, avrei dovuto. Altro grave errore di cui pentirsi”, è la sua nuova puntualizzazione ironica.

Ninna Quario: “Sofia Goggia fatta passare per eroina dei due mondi”

Poi, nell’ultimo paragrafo dell’articolo, il nuovo, stavolta durissimo, attacco a Sofia Goggia: “Credo di potermi permettere un parere sull’assurda situazione vissuta ieri dopo la doppia medaglia italiana nella discesa olimpica: argento Goggia e bronzo Nadia Delago (bisogna specificare il nome, perché le Delago sono due, non dimentichiamocelo). E il mio parere è che si è esagerato, prima, durante e soprattutto dopo nel far passare Sofia Goggia come l’eroina dei due mondi (siamo in Cina, no?), offuscando in modo vergognoso e ingiusto non solo l’impresa della sua compagna di podio Nadia, ma anche di tutti gli altri atleti che avevano gareggiato a Pechino e magari vinto medaglie”.

Ninna Quario: “Non mi sono mai prostrata ai piedi di Sofia Goggia”

“Ho anche osato dire che la Goggia è egocentrica. Sì, lo ribadisco e sfido chiunque a dimostrarmi il contrario, pronta a fornire diversi esempi per avvalorare la mia tesi. Vi do solo l’ultimo in ordine temporale: non vi sembra egocentrica una persona che molte ore dopo la gara telefona a casa non per condividere la sua gioia e il suo orgoglio ma per sapere quali sono state in Italia le reazioni alla sua medaglia? Ribadisco le mie scuse se ho offeso qualcuno, ma confermo anche tutto quello che ho detto (a Radio Capital), purtroppo ripreso, enfatizzato e commentato, spesso in modo offensivo, come ormai è lecito fare soprattutto sui social, senza doverci nemmeno mettere la faccia. Sono pronta ad affrontare le «gravi» (queste sì, lo saranno) conseguenze di non essermi mai prostrata ai piedi di Sofia Goggia. Spero solo che a pagarne le conseguenze non sia anche mia figlia: sarebbe davvero ingiusto”.

Insomma, le polemiche nello sci alpino femminile italiano, che sta vivendo il momento migliore di tutta la sua storia, continuano. Ma ci auguriamo che Sofia Goggia non risponda alla mamma della sua acerrima rivale e che il tutto finisca qui. Proseguire lungo questa china sarebbe una sciagura.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...