Virgilio Sport

Novak Djokovic deciso: "Pronto a pagare il prezzo delle mie scelte"

Il serbo non cambia idea: "Non ho nulla contro le vaccinazioni ma sono per la libertà di scelta. Voglio essere in sintonia con il mio corpo".

Pubblicato:

Dopo un lungo silenzio, Novak Djokovic è tornato a parlare. L’ha fatto attraverso la BBC, facendo chiarezza sulla sua attuale posizione e su cosa intende fare per il prossimo futuro.

Djokovic resta fedele alla sua scelta

Dopo essere stato costretto a non partecipare agli Australian Open e, quindi, a guardare dalla TV la vittoria di Rafa Nadal (21 Slam, uno in più proprio del serbo), Novak Djokovic, in una lunga intervista alla BBC, ha voluto fare chiarezza sulla sua scelta di non vaccinarsi: “Non sono mai stato contrario alle vaccinazioni ma ho sempre sostenuto la libertà di scegliere cosa iniettarmi nel mio corpo“, le sue chiare parole. Il serbo ha specificato che non dovrebbe essere associato al movimento no-vax ma di non essere intenzionato a cambiare la sua opinione sulla questione vaccino legata alla sua persona. Dure accuse anche nei confronti del governo australiano, reo di non avergli permesso di giocare a Melbourne: “Il ministro dell’Immigrazione ha usato la sua discrezione per annullare il mio visto pensando che avrei potuto creare un sentimento anti-vax, scelta che non mi trova d’accordo”.

Djokovic pronto a sacrificare tutto

Il successo di Rafa Nadal agli Australian Open e la possibilità di non riuscire a chiudere la carriera con più Slam vinti rispetto a qualsiasi altro tennista non sembra preoccupare Novak Djokovic. Alla precisa domanda se fosse pronto a sacrificare tutto pur di difendere la sua scelta, il serbo non ha esitato: “Sì, questo è il prezzo che sono disposto a pagare”. Insomma, la possibilità di non vedere Novak Djokovic al Roland Garros e a Wimbledon, tanto per fare due esempi calzanti, è elevata. Dopo aver vinto ben 20 Slam in carriera, il 34enne serbo potrebbe non avere la possibilità di tentare il sorpasso a Rafa Nadal, ora primo con 21 prove Slam conquistate in carriera.

Le sensazioni di Djokovic

“Quello che riguarda il mio corpo è più importante di qualsiasi titolo. Sto cercando di essere in sintonia con il mio corpo. Capisco che a livello globale, tutti stanno cercando di fare un grande sforzo per gestire questo virus e vedere, si spera, una fine presto a questo virus”. Insomma, per Novak Djokovic la possibilità di perdere tutto a livello tennistico è meno preoccupante di negare la sua filosofia di vita. La nuova presa di posizione di Novak Djokovic è destinata a far discutere nuovamente.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...