Virgilio Sport

Pagelle Inter-Lazio 1-1: Dumfries salva Inzaghi nel finale, a Tudor non basta Kamada

I neo campioni d'Italia strappano un risultato positivo nel giorno della festa Scudetto, beffando i biancocelesti a caccia della Champions. Zero minuti per Immobile.

Pubblicato:

Dumfries risponde a Kamada e riacciuffa la Lazio nel finale, regalando all’Inter di Simone Inzaghi la possibilità di celebrare la vittoria dello Scudetto con un risultato positivo. Beffa per Igor Tudor, che sognava il sorpasso alla Roma di Daniele De Rossi, in attesa del confronto tra giallorossi e Genoa. Di seguito le pagelle e i voti di Inter-Lazio, fra top e flop del match di San Siro.

Inter-Lazio 1-1: la sintesi della partita

Partita frizzante sin dalle prime battute, con un’occasione per Thuram neutralizzata da Provedel e un gol annullato a Castellanos al 4′, dopo l’intervento del Var, chiamato a segnalare una posizione di off-side del centravanti della Lazio. Inter graziata poco dopo anche su un clamoroso errore di Acerbi in fase di impostazione: bravo Sommer a fermare ancora il “Taty”. Si accende anche la squadra di Simone Inzaghi, con Dimarco che impegna seriamente Provedel in almeno due occasioni. Reattivo l’estremo difensore capitolino, al rientro dall’infortunio.

Il vantaggio degli ospiti arriva al 32′, con un sinistro radente di Kamada, che taglia fuori Mkhitaryan e beffa Sommer. Nella ripresa, prova a suonare la carica Lautaro Martinez, che colpisce un palo clamoroso. Nel finale, Inzaghi la pareggia con i cambi: Dumfries riacciuffa la Lazio di Tudor con un colpo di testa dal limite dell’area piccola, su una punizione calciata dal neo entrato Sanchez. 1-1 al “Meazza”.

RIVIVI IL LIVE DI INTER-LAZIO

Le pagelle dell’Inter

  • Sommer voto 5,5: Attento in apertura sul tiro di Castellanos da distanza ravvicinata, mentre avrebbe potuto fare qualcosa in più sul tiro di Kamada, che si insacca alla sua destra. Conclusione soltanto sfiorata dallo svizzero.
  • Pavard voto 6,5: Colpevolmente passivo in diverse situazioni, ma si riscatta con un super intervento in scivolata su Castellanos, prima del pari di Dumfries.
  • Acerbi voto 5: Distratto, non il solito Acerbi. L’ex di turno non disputa una delle sue migliori prestazioni, per usare un eufemismo, perdendo più di un pallone potenzialmente sanguinoso.
  • Bastoni voto 5,5: Limita i danni, ma soffre Kamada e le incursioni di Marusic; dal 64′ Carlos Augusto voto 6: Buono il suo impatto sul match. Ordinato e propositivo.
  • Darmian voto 5,5: Non riesce a contenere le sortite offensive di Zaccagni, che ci prova, seppur con qualche errore di natura tecnica; dal 64′ Dumfries voto 7: Entra e pareggia la gara con un imperioso stacco di testa. Inzaghi non poteva chiedere di meglio.
  • Barella voto 6: Va vicino al gol nella ripresa, dopo una prima frazione piuttosto complicata. Sempre frizzante.
  • Calhanoglu voto 5,5: Tocca meno palloni del solito e partecipa poco all’impostazione del gioco nerazzurro. In ombra; dal 76′ Sanchez s.v.
  • Mkhitaryan voto 5,5: Si perde Kamada in occasione del gol del vantaggio della Lazio, consentendogli di calciare senza alcun disturbo. Troppo morbido; dal 64′ Frattesi voto 5,5: Spreca un paio di occasioni buone, ma entra con buon piglio.
  • Dimarco voto 6: Il più attivo dei suoi nei primi 45 minuti, con due conclusioni che mettono a dura prova riflessi e guanti di Provedel. Cala alla distanza; dal 76′ Buchanan s.v.
  • Thuram voto 5,5: Spaventa Provedel all’alba del match, poi fatica a trovare il varco giusto in area di rigore avversaria.
  • Lautaro M. voto 6: Dopo un primo tempo difficile, cambia marcia nella ripresa, colpendo un palo clamoroso su azione da calcio d’angolo e alzando la linea del pressing dell’Inter.
  • All. Inzaghi voto 6: Nel giorno della premiazione per il 20° Scudetto della storia nerazzurra, concede passerella ai titolarissimi, senza ottenere indicazioni particolarmente positive, per attenzione e pulizia delle giocate. Poco importa, è campione d’Italia, con un sorriso targato Dumfries.

Le Pagelle della Lazio

TOP

  • Provedel voto 7,5: Protagonista assoluto nel primo tempo, con interventi importanti su Thuram e Dimarco. Attento nella ripresa su Barella, fortunato sul colpo di testa di Lautaro.
  • Kamada voto 7: Per 80 e più minuti il match winner di giornata, grazie ad un bellissimo gol di sinistro, che punisce Sommer al 33′ del primo tempo. Non basta a Tudor, che stravede (giustamente) per lui.
  • Rovella voto 6,5: Buona prestazione in mezzo al campo per l’ex Juventus, che si destreggia bene davanti alla retroguardia biancoceleste. Dà tutto, prima di lasciare spazio a Guendouzi.

FLOP

  • Pellegrini voto 5: Poco pulito nelle giocate, rischia tantissimo in un paio di circostanze sul pressing vincente dei giocatori dell’Inter. Impreciso sotto il profilo tecnico.
  • Castellanos voto 5,5: Non una prestazione negativa la sua, ma paga a caro prezzo l’errore in contropiede a tu per tu con Sommer, salvato dalla scivolata in extremis di Pavard.
  • Marusic voto 5: Tiene botta, senza strafare. Poi, non regge il confronto con Dumfries in occasione del gol dell’1-1.

Il tabellino di Inter-Lazio

INTER (3-5-2): Sommer; Pavard, Acerbi, Bastoni (dal 64′ Carlos Augusto); Darmian (dal 64′ Dumfries), Barella, Calhanoglu (dal 76′ Sanchez), Mkhitaryan (dal 64′ Frattesi), Dimarco (dal 76′ Buchanan); Thuram, Lautaro. A disposizione: Di Gennaro, Audero, Sensi, De Vrij, Cuadrado, Arnautovic, Klaassen, Asllani, Bisseck. All. Simone Inzaghi.

LAZIO (3-4-2-1): Provedel; Patric, Casale, Gila (dal 78′ Cataldi); Marusic, Vecino, Rovella (dal 65′ Guendouzi), Pellegrini (dal 65′ Hysaj); Kamada (dal 72′ Felipe Anderson), Zaccagni (dal 72′ Luis Alberto); Castellanos. A disposizione: Mandas, Renzetti, Pedro, Immobile, Isaksen, Gonzalez, Lazzari. All. Igor Tudor.

Arbitro: Juan Luca Sacchi.

Marcatori: Kamada 33′, Dumfries 87′.

Ammoniti: Casale (L).

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...