Virgilio Sport

Pechino 2022, mito Arianna Fontana:i record, il marito-coach, i tattoo

Le curiosità sulla campionessa Arianna Fontana, oro nei 500m e bronzo nella staffetta dello short track e autentica campionessa degli sport invernali azzurri

07-02-2022 15:33

Che cosa scatti in Arianna Fontana, quando è in pista, è una forza a cui sa attribuire una forma soltanto e solamente lei che ad appena 15 anni si è appropriata della sua prima medaglia, a Torino 2006 quando ha conquistato il bronzo con le ragazze della staffetta.

Poco più che adolescente, aveva già dettato a modo suo i tempi di una carriera inimitabile, che la aveva vista partire da Polaggia, una piccola frazione di Berbenno in provincia di Sondrio, e che l’ha condotta a Pechino ora che di anni ne ha 31 e che ha eguagliato (per ora) anche Stefania Belmondo. Un risultato straordinario, emblematico delle sue scelte, del legame con il marito coach (che ha baciato subito dopo) e del suo percorso.

La carriera di Arianna Fontana, campionessa dello short track

Non ha neanche fatto in tempo a consentirci di elaborare la consapevolezza di quella medaglia d’argento in staffetta, che ha agguantato sui 500m un oro decisivo per la sua carriera e per la storia degli sport invernali azzurri: con questo risultato, infatti, Arianna ha superato la Belmondo, consegnandola al mito.

Arianna è vincitrice di due ori, tre argenti e di cinque bronzi olimpici e delle Coppa del Mondo di short track 2012 e Coppa del Mondo di short track 2021, specialità dei 500m.

Nel corso della sua carriera, la Fontana ha incassato risultati sbalorditivi: si è laureata Campionessa europea per 7 volte, ai campionati mondiali di Sheffield nel 2011 e ai campionati mondiali di Shanghai nel 2012 ha vinto la medaglia di bronzo nella classifica generale (overall). Nel 2015, a Mosca, disputa il suo miglior mondiale, conquistando una medaglia in tutte le discipline (oro sui 1500, bronzo sui 500 e i 1000 e in staffetta), che valgono il secondo posto e la medaglia d’argento finale.

Arianna Fontana: la preparazione e l’allenamento

Amante dello sport nelle sue svariate declinazioni, ha intrapreso la strada dello short track, legandosi al territorio in cui è cresciuta tra le montagne meravigliose della Valtellina; l’allenamento l’ha fortificata, a livello muscolare, lei che ha iniziato a pattinare seguendo l’esempio del fratello Alessandro.

“Senza allenamento non posso essere la più forte sul ghiaccio, ma anche nella vita”. Quindi via libera a palestra, ma anche in bicicletta, appuntamenti sul ghiaccio per affinare la tecnica e preparare le gare, pattini a rotelle sulle strade di casa dove ha incominciato. E dove torna spesso, quando gli impegni sportivi lo consentono.

Arianna Fontana: il marito-coach ex campione

Lo short track le ha dato tanto, forse più di quanto si attendesse la stessa Arianna: medaglie, successi, cinque Olimpiadi che hanno attraverso ogni fase della sua crescita. Il 31 maggio 2014 ha sposato a Colico un altro mito di questo sport, l’ex pattinatore di short track italo-americano Anthony Lobello che la Fontana aveva conosciuto ai Giochi Olimpici di Torino nel 2006 e che da allora le è stato sempre accanto.

Un legame assoluto, in cui pubblico e privato si sono sovrapposti: oggi che Lobello non gareggia più, ha deciso di dedicarsi però alla carriera di sua moglie: Arianna, infatti è allenata da Anthony, che ha subito baciato dopo la vittoria olimpica.

Le è stato sempre accanto, anche nei momenti complicati: Arianna ha avuto il coraggio di dire no, quando le cose non giravano o almeno non come lo aveva previsto o voluto. In un’intervista rilasciata a Vanity Fair aveva detto:

“Dopo le olimpiadi di Sochi nel 2014 ho continuato con le gare, ma l’ho vissuta proprio male, nel senso che non avevo motivazione, entravo in pista e mi accorgevo che ero lì tanto per esserci. Per assurdo quella è stata anche una delle mie stagioni migliori, ma l’ho vissuta talmente male che mi sono promessa di non farlo mai più”. “Dopo una stagione intensa come quella di Pyeongchang non volevo assolutamente ritrovarmi in una situazione del genere e, anche grazie all’appoggio della Guardia di Finanzia che mi ha dato il nulla osta, ho deciso di prendermi una pausa e non ho partecipato ai Mondiali dello scorso marzo”.

Una scelta saggia, considerando che da quella pausa e dall’unione con il marito-coach siamo arrivati alle medaglie di Pechino 2022, vero obiettivo di Arianna Fontana.

Arianna Fontana: passione tatuaggi

Amante dei tatuaggi, ha una vistosa mantra sulla schiena che costituisce un richiamo all’acqua e alla libertà: così Arianna si sente e vuole sentirsi anche sui pattini. Così anche quello che ha sul braccio, è un pezzo aderente a questa filosofia, la stessa che l’ha portata a dire basta quando era necessario ricucire game e testa e tornare all’unicum che l’ha resa così speciale. Una scelta che ha fermato tutto o, forse, le ha permesso di ribaltare l’andamento delle cose e di focalizzarsi su quell’obiettivo ambizioso per altri, possibile per lei.

VIRGILIO SPORT

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Sassuolo - Napoli
Inter - Atalanta
SERIE B:
Venezia - Cittadella
Pisa - Modena

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...