Virgilio Sport

Pioli entusiasta del suo Milan: preferisce lo Scudetto alla Champions ed esalta Pulisic

Il tecnico del Milan Stefano Pioli chiede una squadra felice ed esalta i nuovi acquisti. Il vero obiettivo è dare la caccia al Napoli e riportare a casa il titolo.

21-07-2023 14:19

Il nuovo Milan sta gradualmente prendendo forma. Dal mercato sono arrivati rinforzi importanti che, tra mediana e reparto offensivo, hanno dato linfa nuova al Diavolo in vista della prossima imminente stagione. Detto che è presto, naturalmente, per tracciare bilanci un primo punto della situazione è comunque possibile farlo. E ci ha pensato l’uomo più atteso, colui che dovrà amalgamare al meglio gli elementi a disposizione per centrare gli obiettivi che la società si è prefissata. Ci riferiamo ovviamente a Stefano Pioli che si è definito entusiasta per la creatura che sta nascendo.

Pioli, il punto sui nuovi arrivati

Pioli is on fire. L’allenatore del Milan è parso sinceramente soddisfatto per il lavoro svolto dalla società e per il materiale messogli a disposizione dagli uomini mercato del team rossonero. “Sono arrivati giocatori nuovi, maturi e che sanno stare in campo – ha dichiarato il tecnico emiliano -. A centrocampo cercavamo giocatori con nuove caratteristiche, con l’arrivo di Loftus-Cheek e Reijnders avremo giocatori di maggior qualità capaci di gestire la palla e che ci permetteranno di provare a essere più offensivi e dominanti. Vorrei giocatori che fanno le scelte giuste al momento giusto, cosa non sempre riuscita in passato“. Parole al miele anche nei confronti di Pulisic: “E’ un giocatore diverso da quelli che abbiamo, penso che inserire giocatori diversi può darci imprevedibilità per esser più pericolosi“.

“Maldini e Massara? Andiamo avanti”

Anche il lavoro degli ormai ex dirigenti Paolo Maldini e Ricky Massara è stato riconosciuto da Stefano Pioli. Piuttosto che pensare al passato, però, è giusto concentrarsi sul futuro per il tecnico emiliano: “Il club ha deciso di cambiare pagina, ma quello che abbiamo fatto non si dimentica. Tutte le persone che hanno lavorato con noi hanno dato un contributo e sono stati molto importanti. Ora sono diverse le persone con cui mi relaziono ma vedo in loro grande entusiasmo e voglia di fare bene. Tornando indietro e rivedendo certe partite negative è in quei momenti lì che la tifoseria ha dimostrato di essere unica e speciale, ci hanno sostenuto con calore e fiducia incredibile“.

Cercasi nuovi leader: il prossimo può essere Leao

Nessuna rivoluzione dal punto di vista tattico: “Il 4-3-3 può essere un sistema di riferimento – è il pensiero di Stefano Pioli – , ma potrebbero essere anche altri.I Siamo abituati a cambiare, ma l’importante sarà avere un grande spirito“. Dal punto di vista dei leader invece quella di Ibrahimovic è una grande perdita: “Ibra è stato il capobranco di questa squadra. E non c’è nessuno che possa prendere il suo posto. Se dovessi dire il nome di un giocatore che è un leader, allora quello è Mike Maignan”. Ma occhio anche a Leao :” Mi aspetto una crescita ulteriore da lui“. Meglio lo Scudetto della Champions: “Vincere uno scudetto è molto difficile e molto bello, ti dà l’idea del lavoro che hai fatto durante l’anno“. Infine, un aggettivo Pioli lo ha regalato per il suo Milan: “Lo voglio felice“.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Bologna - Verona
SERIE B:
Cosenza - Sampdoria

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...